LA DIREZIONE dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Sant'Andrea ha comunicato intorno alle 14:30 di oggi che il "quadro clinico, e gli accertamenti effettuati attestano un grave danno cerebrale di tipo anossico" ossia irreversibile. Ora Laura Biagiotti "è ricoverata in terapia intensiva in condizioni gravissime e stanno per essere avviate le procedure per l'accertamento strumentale della condizione di morte cerebrale". Laura Biagiotti era stata colpita nella tarda serata di ieri da un grave attacco cardiaco mentre si trovata nella sua residenza di Guidonia Montecelio, immediatamente soccorsa è stata trasportata in ambulanza all’ospedale Sant’Andrea e ricoverata in terapia intensiva. Come riportato dall’agenzia Ansa, nella notte le sue condizioni si erano stabilizzate grazie...

Scopri di piùScopri di più

SONO stazionarie le condizioni della stilista Laura Biagiotti colpita nella tarda serata di ieri da un grave attacco cardiaco mentre si trovata nella sua residenza di Guidonia Montecelio, immediatamente soccorsa è stata trasportata in ambulanza all'ospedale Sant'Andrea e ricoverata in terapia intensiva. Come riporta l'agenzia Ansa, nella notte le sue condizioni si sono stabilizzate dopo l’arrivo della figlia Lavinia Biagiotti Cigna che si trovava a Londra per lavoro. La designer romana ha da poco festeggiato i 50 anni di attività. Intensa, ininterrotta e, per un bel tratto di strada, alla guida di un’azienda tutta al femminile, prima con la mamma Delia e poi, dopo la...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA MONTECELIO - Forse non tutti sanno che dal 2006 è uscita di scena la buona pratica del sorteggio per affidare l’incarico di scrutatore, oggi tali figure vengono semplicemente nominate all’unanimità dalla commissione elettorale presente nell’ ente comunale, della quale fanno parte consiglieri comunali. Tre anni fa, con una maggioranza uscente, la designazione avveniva per quote (e secondo una regola non scritta ma tacitamente accettata da tutti), in modo che ogni partito in base alla rappresentanza (e quindi ai voti ottenuti), in ordine decrescente, rivendicasse (ottenendolo) un tot numero di scrutatori da individuare tra i “propri” elettori iscritti nell’albo comunale per la...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA MONTECELIO - Non sono ancora arrivati “a comandare” che già adottano comportamenti ingerenti in ambiti che, per legge, non spettano al sindaco né all’organo di governo (ovvero la giunta), tantomeno al consiglio comunale: l’indirizzo (appunto) sulla istruzione, legittima per un commissario prefettizio, di un bando di gara che secondo procedura rientra pienamente nelle prerogative di un rappresentante del governo mandato a gestire la fase ordinaria di un comune commissariato. E invece, nel pieno “rispetto” della continuità e delle prassi adottate dalle amministrazioni precedenti, anche se lungamente contestate dai consiglieri uscenti, il movimento5stelle è arrivato a chiedere a Alessandra Nigro di “fermare il...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA MONTECELIO - Oggi Emanuele Di Silvio si occupa di cooperativa La Sponda e di posti di lavoro da salvare, una questione che gli sta a cuore da tempo immemore, al punto da fargli digerire i prodromi di una manifestazione flop di qualche settimana fa organizzata a tutela dell’occupazione ma disertata dalle stesse operatrici. Domande al candidato sindaco del Pd e del nuovo centrodestra di Angelino Alfano (nella foto Di Silvio è con il ministro Beatrice Lorenzin): potrebbe essere arrivato (finalmente) il momento in questa città di fare chiarezza sui fatti e sui metodi (sbagliati) adottati in questi anni per...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA MONTECELIO - Amicizie, convenienze, vicinanze politiche o familiari, passava un per complesso sistema di rapporti l’universo mondo di Andrea Di Palma, lo stesso che punta compatto alla elezione a sindaco di Arianna Cacioni, perché un Di Palma è per sempre. Una conventicola (o greppia dipende dalle inclinazioni culturali) fatta di personaggi fin troppo evidente su Facebook, luogo virtuale dove un mi piace, qualche post condiviso piuttosto che una foto sono lì a svelare legami, schieramenti e intenzioni di voto. L’ultima pasquetta felice prima della bufera giudiziaria ad esempio, i protagonisti del dipalmismo l’avevano trascorsa in un noto ristorante di Tivoli, come una tribù....

Scopri di piùScopri di più