«Ancora senza dirigente né assessore» fanno fatica a svolgere anche l’ordinario ma sulla vicenda della ditta fantasma, la Abruzzi restauri Srl, al settore Lavori pubblici sono intenzionati a fare chiarezza, anche contestando in danno il mancato rispetto degli accordi precontrattuali, sottoscritti  dalla società nell’atto di accettazione dei termini di gara. Una situazione paradossale che proprio oggi potrebbe avviarsi a una svolta con la decisione del Comune di Guidonia Montecelio di affidare ad altra ditta i lavori di riparazione delle buche cittadine.

A male estremi estremi rimedi, dal settore più strategico di ogni amministrazione, raccontano dei paradossi che si sono trovati a gestire all’indomani dell’aggiudicazione del bando, avvenuta ad opera della stazione unica appaltante di Città metropolitana di Roma nel giugno scorso, con le continue irreperibilità della ditta che «fino a questo momento non ha all’attivo nemmeno un intervento». Laddove è stato rifatto il manto stradale, come nelle vie intorno alla Stazione di Guidonia, o a Villanova nell’agosto scorso per la riparazione delle buche, a operare è stata la Pm Costruzioni Srl, aggiudicataria di un secondo appalto per la manutenzione straordinaria delle disastrate strade cittadine, chiamata a gestire in emergenza, e fuori dagli accordi precontrattuali, anche il lavoro che avrebbe dovuto svolgere la ditta abruzzese.

Non che il settore sia stato con le mani in mano. In un momento nel quale ogni riferimento è venuto meno, per cui si opera senza l’indirizzo politico di un assessore e su delega di un dirigente ad interim, «abbiamo contestato per posta certificata già tre volte le inadempienze. E anche il tentativo di subappaltare il servizio da parte di Abruzzi Srl, in deroga agli accordi e non più di tardi di una settimana fa in relazione ad alcuni interventi previsti su via della Pietrara».

Ma di una cosa sono certi i funzionari che preferiscono rimanere anonimi: neanche un centesimo è stato liquidato fino ad ora alla società abruzzese. Né alla Costruzioni Srl che però fino a questo momento ha fatto bene il suo lavoro. Insomma, l’amministrazione c’è. Nei limiti di un periodo di grande confusione politica e amministrativa.

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.