GUIDONIA – Chi sia veramente, cosa faccia nella vita oltre a impiegare le giornate in improbabili difese della sua parte politica non è dato sapere. Il nome di un attivista 5Stelle oggi è però (ri)saltato agli occhi di chi osserva per la intensa, quanto anomala, attività registrata su Facebook. Dove, in risposta a poco gradite critiche pubbliche e mediatiche mosse dal consigliere comunale di Fratelli d’Italia Giovanna Ammaturo all’amministrazione amica, il «pincopallo» dava il via alla pubblicazione compulsiva, su alcune pagine social, della foto dell’auto di Ammaturo immortalata in sosta vietata. Con la chiara finalità di sottoporre la figura del consigliere alla gogna dei commenti amici, ridimensionandone al tempo ruolo e credibilità . La foto veniva «spammata» un po’ ovunque e non senza indignazione da parte di alcuni, pochi.

Ora, in che circostanze, e soprattutto a quale scopo, già un po’ di tempo fa l’attivista «pincopallo» o chi per lui abbia immortalato, e poi conservato la foto, una vettura che conosceva e riconosceva come di Giovanna Ammaturo è fattore che inquieta e che andrebbe indagato. Esso potrebbe prefigurare il tentativo di indebite pressioni verso una istituzione nel pieno delle funzioni, la intimidazione evidente, se non minacciata, di ritorsioni per indurre la vittima a una desistenza dalle battaglie di pensiero e di buona amministrazione. Ma anche l’ipotesi di una opaca attività di dossieraggio politico, magari operata da una associazione di persone mosse da univoci scopi, in danno di personaggi pubblici ritenuti scomodi. L’episodio inquieta e lascia spazio a retroscenismi e cattivi pensieri, e non va attribuito semplicemente al cretino cognitivo di turno nel compimento di una bravata.

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.