GUIDONIA - Che stramba trasparenza è quella esercitata dall’amministrazione 5Stelle al governo della città, secondo la quale è indispensabile rendere pubblici i costi di qualche rotolo di carta igienica (acquistato all’asta del mercato elettronico della pubblica amministrazione) ma non i dati analitici (né complessivi) dei ricchi stipendi che l’Ente paga alla propria dirigenza, tra indennità di funzione e risultato. Da oltre un anno, e in nome di una presunta privacy, i numeri patrimoniali (e reddituali) delle figure apicali del Comune di Guidonia Montecelio sono scomparsi dal Web. Vietata la pubblicazione (inoltre) delle spese di viaggio per servizi e missioni. Lontani...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA –  Della stagione dell'Imperiale si sono perse le tracce, i detrattori azzardano la parola flop per definire gli esiti - ignoti nel numero dei biglietti staccati e nel gradimento del pubblico - delle performances andate in scena sul palcoscenico del teatro più bello. Un luogo culturale di un certo spessore finito, nella gestione, a Movimento forza 9 per il teatro, una associazione semisconosciuta e dilettantistica aggiudicataria di un bando comunale della durata di sei mesi, gennaio-giugno 2018. Una associazione con sede a Roma, origini siciliane nei suoi rappresentanti (il presidente è Margherita Farina, il direttore artistico Maria Elisa Muglia entrambe palermitane), con...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Il battage sui social media è stato incessante: riapre (tra le altre) la biblioteca di Montecelio, all'interno del complesso monumentale del San Michele Argcangelo, ma era tutto finto. Passata la comparsata del  sindaco e dell'assessore alla Cultura, nell’ordine Michel Barbet e Elisa Strani, il sito rimane chiuso fino a data da destinarsi. Settembre, ma anche oltre. E il personale de l’Arca di Noe, la cooperativa romana aggiudicataria dell’appalto sulla gestione del servizio bibliotecario comunale, è stato dirottato nelle altre strutture di Setteville, Villalba e Guidonia Centro, incrementandone le giornate di apertura al pubblico. Il problema che impedisce la fruizione del...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Il centro per l’impiego, sfrattato lo scorso maggio dalla sede di via Montelucci 9, non riaprirà a luglio. E nemmeno a settembre. Il bando avviato contestualmente dall’amministrazione per la individuazione di nuovi locali ha prodotto un nulla di fatto: alla scadenza dei termini (prevista il 1 giugno) solo una offerta era pervenuta negli uffici e subito scartata. Si tratta di quella della Samar (società dell'imprenditore Luigi Saporetti) per alcuni vani situati in via Fabio Massimo, nei pressi della sede dei Servizi sociali del Comune di Guidonia Montecelio. Tremila 500 euro al mese la richiesta, un mare di lavori di...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Hanno fatto più della legge. Rendendo espliciti, oltre ogni incapacità interpretativa, i contenuti a favore delle politiche gender. Una scelta politica dei 5Stelle al governo della città che piace alle élite, ovvero alle minoranze. Per il resto, il nuovo regolamento contro le discriminazioni, ogni forma di diseguaglianza, e in ultima battuta "per le pari opportunità" (tra uomini e donne ma anche no) è un pasticcio. In primo luogo in relazione alla riorganizzazione delle funzioni: scompare la Consulta così come immaginata (e regolamentata) in passato. Via i membri laici nominati dalla Commissione e ratificati dall'assemblea consiliare, le decisioni in...

Scopri di piùScopri di più