LA SFIDA è nei collegi uninominali del territorio a nordest della capitale, caselle ancora incerte, altre già nel posto giusto. La indiscrezione più importante di queste ore riguarda i 5Stelle. Elio Lannutti, abruzzese, presidente di Adusbef, già capolista nel collegio Lazio 2 per il senato in quota proporzionale, sarebbe la scelta di Luigi Di Maio per sfidare nel collegio uninominale di Guidonia-Rieti il candidato del Pd Carlo Lucherini, quello di prossima designazione (in quota Lega) del centrodestra. Una mossa che consentirebbe al grande escluso dalle Parlamentarie Sebastiano Cubeddu (tra i riservisti nel listino proporzionale) di recuperare una posizione, dal quarto e ultimo posto utile che attualmente occupa. Per la Camera dei deputati, nei collegi uninominali di Rieti-Monterotondo-Fiano Romano  e Guidonia-Mentana-Fonte Nuova, è sfida Pd conto altri. Sono due i giovani professionisti i campo. Paolo Anibaldi, chirurgo 52enne, responsabile del Day surgery all’ospedale San Camillo de Lellis di Rieti, è il candidato nella circoscrizione Lazio 2, collegio uninominale 3 per la Camera dei deputati (Rieti-Monterotondo-Fiano Romano-comuni della bassa Sabina). Una storia di coraggio la sua. Anibaldi aveva 17 anni quando la rottura di un angioma midollare gli provocò una paraplegia. Fino al 1996 ha operato seduto sulla carrozzina. Da giovane sognava di fare il pilota di caccia e, in alternativa, di fare chirurgo. Esclusa la prima possibilità è rimasta la seconda. La disabilità non ha in alcun modo inciso sulla sua vita professionale. Nell’altra Circoscrizione, Lazio 1 collegio 12 che ricomprende i comuni di Mentana, Fonte Nuova, Guidonia Montecelio, Tivoli , i piccoli centri della Valle dell’Aniene, a correre è l’avvocato 43enne Aldo Cerroni, un passato recente consumato nel civismo locale che lo ha indicato lo scorso anno quale candidato sindaco nelle amministrative di Guidonia Montecelio, Cerroni torna alle origini della politica. A quando, nel 2008, si candidò al seggio provinciale proprio con il Partito democratico.

Sul versante centrodestra, solo nelle prossime ore si saprà il nome del leghista in corsa nei collegi uninominali di Camera e Senato di Guidonia, le indiscrezioni fanno trapelare che per Montecitorio sarebbe Barbara Saltamartini, tuttavia quotata anche per uno dei collegi blindati del frusinate. Ignoto (ancora) il nome del competitor nel collegio per il Senato, che a Guidonia e dintorni, come da griglia di assegnazione all’interno della colazione, è ancora in quota Salvini. Sarà invece di Fratelli d’Italia il candidato nel collegio uninominale di Rieti-Monterotondo-Fiano Romano. Il nome si scoprirà entro domani alle 21, ultimo momento utile per la presentazione delle candidature.  Nei listini proporzionali, in corsa per il Pd nei collegi territoriali per la Camera dei deputati, c’è Emanuele Di Silvio, quarto dopo Maria Elena Boschi, Roberto Morassut, Micaela Campana; Bruno Astorre è l’altro capolista nel collegio Lazio 2 per il Senato (di area vastissima che va dai quartieri romani a Guidonia, Fonte Nuova, Mentana). Per il centrodestra, chi saranno i candidati nei collegi plurinominali di Camera e Senato? Se Stefano Sassano e Alessandro Battilocchio, rispettivamente ex consigliere comunale e già sindaco di Guidonia Montecelio, parlamentare europeo e commissario del partito in città, saranno della partita lo si saprà nelle prossime ore.

 

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.