GUIDONIA - A pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si azzecca, un Giulio Andreotti d'antan lo aiuta ad esprimere tutti i dubbi sulla regolarità di un appalto controverso nelle carte di gara. A cominciare da quei requisiti eccessivamente stringenti e «escludenti» per le «aziende normali» come Tekneko. Il patron della società avezzanese Umberto Di Carlo parla a 48ore dalla pronuncia del Tar del Lazio che ha respinto il suo ricorso contro la procedura ad evidenza pubblica (ritenuta «discriminatoria») in via di svolgimento presso la Centrale unica di committenza (stazione appaltante) della IX Comunità montana. I giudici amministrativi hanno espresso...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Avete presente le disinfestazioni notturne contro le zanzare che solitamente i Comuni spongono in questo periodo? A Guidonia non sono né saranno previste. Nemmeno con qualche tipo di insetticida non nocivo, di quelli che la «cittadinanza è invitata, durante il trattamento e in via precauzionale, a non sostare fuori dalle proprie abitazioni, a non lasciare le finestre aperte né i panni stesi e, inoltre, a non lasciare animali da compagnia all’esterno di balconi e giardini». Succede in ogni parte dello stivale, più o meno. Nella terza città del Lazio invece è fatto esplicito divieto di ammazzare le zanzare...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Ormai la sua è una guerra in solitaria. Claudio Zarro è rimasto solo nell'unica battaglia rimasta per impedire l'entrata in funzione del Tmb dell'Inviolata: la mobilitazione popolare. Con questo spirito, l'ex grillino, ha dato appuntamento a tutti i riferimenti locali e non nell'area giochi sulla ex 48, quella adiacente all'insediamento industriale della Bartolini Spa, il colosso della logistica che qualche hanno fa ha trovato casa nel Comune di Guidonia Montecelio. A due passi dall'altro impianto fortemente contestato: il centro di raccolta e lavorazione dei rifiuti del gruppo ex Colari di Manlio Cerroni. Un luogo simbolico, dunque, scelto da...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Attenzione a come uccidete le zanzare nel giardino di casa o anche all'interno dell'abitazione, il sindaco potrebbe anche farvi arrestare. È tutto nell'ordinanza iscritta al registro generale al numero progressivo 181 in vigore da venerdì 7 agosto 2020. Il primo atto pubblico terrapiattista dell'ordinamento italiano, nel senso che di analoghi non ce ne sono, almeno cercando nell'albo pretorio online di altri comuni. Una primizia guidoniana, destinata a fare storia e giurisprudenza. Il presupposto da cui muovono le interdizioni contenute nel provvedimento sono il caso (uno, sì solo uno) di sindrome immuno tossica infiammatoria diagnosticato in città. Si chiama Mcs...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Uno dei punti concordati al «tavolo» dell'8 luglio scorso riguarda l'impegno del Comune di Guidonia Montecelio «attestante che alla data di richiesta della polizza non sussistano provvedimenti sanzionatori espressamente riferiti al mancato ripristino ambientale». Ossia, l'amministrazione, nella parte dell'indirizzo politico rappresentata dal sindaco Michel Barbet e dall'assessore delegato alle Attività estrattive Elisa Strani, si era impegnata un mese fa a bloccare le ordinanze di fermo delle cave per dare modo agli imprenditori di riuscire a sottoscrivere nuove (e vere) polizze con le garanzie dello stesso Comune. Il sindaco aveva accolto come praticabile la richiesta delle imprese del travertino...

Scopri di piùScopri di più