GUIDONIA - Chi ha ragione tra Tekneko e il sindaco Michel Barbet sulle modalità di smaltimento dei rifiuti prodotti nelle abitazioni dei soggetti sottoposti a quarantena obbligatoria, causa Covid-19? L'azienda che gestisce la raccolta differenziata applica pedissequamente le direttive dell'Istituto superiore di sanità attivate lo scorso 14 marzo da una circolare del mistero della salute. Il provvedimento è chiaro: chi è in quarantena deve smettere di differenziare il rifiuto domestico e seguire la prassi straordinaria: sigillare carta, umido e qualunque altro tipo di scarto domestico, all'interno di due buste ermeticamente chiuse con nastro adesivo da depositare, obbligatoriamente, nel mastello dell'indifferenziata....

Scopri di piùScopri di più

VENERDÌ 14 marzo ISS (l'Istituto superiore di sanità) ha reso note le linee guida per smaltire corrottamente i rifiuti in tempo di Coronavirus. Si tratta di un indirizzo basano «sulle evidenze ad oggi note sulla trasmissione dell’infezione da virus SARS-CoV-2 - scrivono dall'Iss -  ottemperando all’esigenza di dettare modalità operative per la gestione dei rifiuti urbani improntate sul principio di cautela su tutto il territorio nazionale, come da Dpcm 9 marzo 2020». Di seguito le raccomandazioni di Tekneko, la società che si occupa della raccolta dei rifiuti al Comune di Guidonia Montecelio. Al momento non è noto il tempo di sopravvivenza...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Al momento è un bando fantasma. Nel senso che esiste solo negli indirizzi di una relazione dirigenziale del 31 gennaio 2020 che potrebbe essere corretta se non annullata in autotutela. L'appalto sulla gestione del ciclo dei rifiuti insomma non vede luce. Bando inesistente perché non ancora pubblicato e dunque efficace ai fini della procedura di affidamento. Nonostante il capitolato e il disciplinare siano nella disponibilità della Cuc (Centrale unica di committenza) della IX Comunità Montana dei Monti Tiburtini dal 17 febbraio. Questo almeno ha detto il sindaco, il pentastellato Michel Barbet, interrogato in aula consiliare. Si stratta della documentazione lavorata...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Un bando da rimodulare nella durata dell'appalto. Non più 5 anni, come era nelle intenzioni solo qualche giorno fa, la formula alla quale lavorerebbe l'amministrazione 5Stelle adesso è quella dell'uno più uno. Un anno con la possibilità di rinnovo per i successivi 365 giorni, qualora la burocrazia impiegasse tempi più lunghi del 2021 per arrivare all'affidamento in house (direttamente e senza gara) della gestione del ciclo dei rifiuti all'Asa Spa di Tivoli. Michel Barbet avrebbe dunque deciso. E i bene informati parlano soddisfatti di una certa coerenza sindacale, mostrata verso quel «programma elettorale dei 5Stelle» che già prevedeva la «internalizzazione del...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA . Internalizzare il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti era il «pallino» sindacale nell'autunno scorso, quando con nota indirizzata agli uffici Michel Barbet esortava il funzionario comunale Alberto Latini a disporre gli atti necessari all'affidamento di due specifiche consulenze, o «microappaltini» richiamando l'articolo 36 comma 2 lettera a del Codice dei Contratti: l'una era di carattere legale, costruita sulle esigenze dell'avvocato Francesco Consalvi; l'altra più tecnica - è notizia di queste ore - per l'ingegnere Gianluca Evangelista. Se n'è appresa esistenza solo ieri, dopo la pubblicazione sull'albo pretorio del Comune di Guidonia Montecelio della determinazione numero 15 del...

Scopri di piùScopri di più