GUIDONIA - A pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si azzecca, un Giulio Andreotti d'antan lo aiuta ad esprimere tutti i dubbi sulla regolarità di un appalto controverso nelle carte di gara. A cominciare da quei requisiti eccessivamente stringenti e «escludenti» per le «aziende normali» come Tekneko. Il patron della società avezzanese Umberto Di Carlo parla a 48ore dalla pronuncia del Tar del Lazio che ha respinto il suo ricorso contro la procedura ad evidenza pubblica (ritenuta «discriminatoria») in via di svolgimento presso la Centrale unica di committenza (stazione appaltante) della IX Comunità montana. I giudici amministrativi hanno espresso...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - La raccolta porta a porta a Guidonia schizza al 72%. Gli utenti della città laziale a luglio si sono dati un gran da fare e hanno osservato a pieno le regole della differenziata raggiungendo ottimi risultati. In un solo mese Tekneko, società che gestisce il servizio di igiene pubblica in città, è riuscita a raccogliere solo per fare qualche esempio 250.750 chili di carta, 247.960 chili di vetro, 76.460 chili di rifiuti  misti dell’attività di costruzione e demolizione per un totale complessivo di 1.978.391 chili di rifiuti differenziati. Un risultato storico per la città ma anche per Tekneko che...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Si chiama Amalia Cesareo e arriva da Cassino (Frosinone). Di professione fa l'architetto e da un paio d'anni ha preso in mano la gestione del ciclo dei rifiuti in città. Prima come assistente al Rup (Responsabile unico del procedimento) adesso (la determina d'incarico è di qualche giorno fa) come direttore dell'esecuzione del contratto per i servizi di smaltimento/recupero di tre tipologie di rifiuti: umido, frazione indifferenziata, plastica e multimateriale. Una specifica competenza, emersa da una terna di professionisti selezionata dal settore Ambiente qualche giorno fa, che proietta il professionista ancora di più nel motore del servizio dei rifiuti...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Una difesa costruita sull'imminente entrata in funzione del Tmb dell'Inviolata. Il Comune di Guidonia Montecelio, chiamato in causa al Tar del Lazio da Tekneko, attraverso la Cuc (Centrale unica di Committenza) della IX Comunità montana in relazione all'appalto integrato dei rifiuti, dà l'impianto già per acquisito. Tanto da prenderne a parametro le tariffe di smaltimento fissate dalla Regione Lazio nella determina del 6 luglio scorso, che autorizza la gestione in capo all'ex Colari (oggi Ambiente Guidonia di Manlio Cerroni) ad attivare le linee di separazione e trattamento degli Rsu. È scritto nella memoria difensiva depositata dalla Cuc agli...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Il Tmb dell'Inviolata di Guidonia Montecelio è pronto ad entrare in funzione. Lo stabilisce la determina G07907 del 06/07/2020 a firma del dirigente del settore Politiche ambientali e ciclo dei rifiuti della Regione Lazio Flaminia Tosini. L'atto riguarda il rinnovo dell'Aia (Autorizzazione integrata ambientale) dell'8 agosto 2010, disposto ieri dalla Regione Lazio con nuova autorizzazione fino al 31 dicembre 2024. La determina, nel rinnovare le autorizzazioni, colloca l'impianto di trattamento meccanico biologico come «fondamentale alla rete di impianti per la gestione dei rifiuti nel Lazio». Esso, si legge nell'atto, «risulta fondamentale (anche a seguito degli incendi avvenuti negli impianti...

Scopri di piùScopri di più