GUIDONIA - Subito l'attualità fatta di imbarazzanti ritardi: la convenzione tra Comune di Guidonia Montecelio e la Cuc (Centrale unica di committenza per la gestione degli appalti pubblici) della IX Comunità Montana, deliberata a maggioranza e tra le polemiche lo scorso 26 giugno dal consiglio comunale, non è stata ancora formalizzata. Il sindaco pentastellato Michel Barbet dorme insomma sonni tranquilli. Ne è prova il fatto che, qualche giorno fa, il settore Ambiente ha dovuto riaffidare alla ex convenzionata Sua (Stazione unica appaltante) della Città metropolitana di Roma la gara per lo smaltimento della frazione umida del rifiuto domestico. Dopo la...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Una girandola di avvicendamenti, di addii silenziosi nel caso di Romina Polverini, l’assessora defenestrata per sopravvenuta mancanza di fiducia dopo che si era dimessa dal consiglio comunale, o tra le polemiche come per la geologa Tiziana Guida, designata all’Ambiente a inizio mandato. Non i soli collaboratori di Michel Barbet, il sindaco 5Stelle di Guidonia Montecelio, a gettare la spugna in due anni di governo esatti. Nel tempo, stessa sorte toccava, per ragioni differenti, a Agostino Bultrini, l’avvocato amministrativista chiamato a ottobre scorso alla guida del Personale, prima ancora a Paolo Aprile, Antonio Castellino, Marco Colazza. Oggi la casella del Personale,...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - L’indiscrezione circola da un po’ negli ambienti di Ama, la municipalizzata che smaltisce i rifiuti capitolini. L’alternativa a Ponte Malmone, sito autorizzato per qualche mese nell’XI municipio romano, è un’area nel distretto tiburtino (Municipio IV), adiacenze Centro agroalimentare, pieno territorio guidoniano. Come riporta oggi Il Messaggero, la scelta ricalcherebbe le indicazioni già contenute nella mappa disegnata dai tecnici della Città metropolitana di Roma per la scelta di luoghi adatti a ospitare discariche. Ponte Malmone era un sito d’emergenza, individuato lo scorso gennaio per trasferire i rifiuti del Tmb Salario andato a fuoco a dicembre. Le autorizzazioni scadono il 30...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Due bollettini diramati a distanza di 24 ore. Il primo venerdì, l’altro il sabato della tragedia (leggi qui)  di Guidonia. Comunicazioni ufficiali del Dipartimento regionale di Protezione civile, arrivate al fax della segreteria del sindaco 5Stelle di Guidonia Montecelio Michel Barbet, che allertavano i comuni delle condizioni di «vento da forte a burrasca a prevalente componente orientale» che avrebbero sferzato le città nelle «24/36 ore successive. Previste anche mareggiate lungo le coste, pericoli per condizioni meteorologiche avverse». Bollettini, è evidente, che al Comune di Guidonia Montecelio, già nella giornata di venerdì 22 febbraio, non sono stati valutati nella giusta...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Ci saranno tempi e modi di cercare le responsabilità, non solo giudiziarie, della tragedia di questa mattina  (leggi qui). Via Maremmana, e le alberature che la costeggiano anche nei tratti che direttamente non attraversano il caseggiato, sono una emergenza e non da oggi. Al netto delle sceneggiate dei grillini d’opposizione, oggi al governo, che in epoche relativamente lontane s’incatenavano a difesa degli alberi in un moto dai tratti più antropologici che politici. Forse la competenza della manutenzione, ordinaria e straordinaria delle alberature, è in capo alla Città metropolitana di Roma. Il forse è d’obbligo. Perché come hanno avuto modo...

Scopri di piùScopri di più