GUIDONIA - La premessa è mendace e contraddittoria, con tutta evidenza condizionata da una impostazione ideologica. Non può essere dunque farina dell’Arpa Lazio o delle elaborazioni comunali, piuttosto del presidente della commissione Ambiente, il grillino Alessandro Cocchiarella. Perché leggendo i dati reali e ufficiali di Arpa Lazio, che seguono la falsa premessa, davvero non si capisce perché la qualità dell’aria nella terza città del Lazio sarebbe «pesantemente compromessa dalla presenza delle cave di travertino, dalla presenza di uno dei più grandi cementifici nazionali, fino al 2014 da una gigantesca discarica (Inviolata)». La falsa premessa è contenuta nella «sezione strategica» del Dup...

Scopri di piùScopri di più

PER LA NOVITÀ  introdotta dall’ultimo appalto, partito il 1 giugno scorso, ovvero il servizio di smaltimento nei siti autorizzati, la quantità di rifiuto organico prodotta dal Comune di Guidonia Montecelio, circa 10mila tonnellate l'anno, prenderà la via abruzzese dell'impianto di Aielli, piena Marsica, in provincia de L'Aquila. La componente organica rappresenta circa del 30% dei rifiuti domestici prodotti, una quantità importante per una città di dimensioni importanti come Guidonia Montecelio. Attenzione però, nel nuovo impianto, frutto dell'ampliamento e della riconversione (con l'attivazione di una linea per l'umido) dell'impianto costruito 10 anni fa, potrà essere utilizzato solo materiale correttamente trattato, al fine di produrre compost di...

Scopri di piùScopri di più

IL «CASO» Alfredo Rampi, ovvero la prima e più lunga diretta televisiva della storia d'Italia. Trenta milioni di spettatori incollati allo schermo, 18 lunghe ore di speciali nei telegiornali Rai mandati in onda tra l'11 e il 14 giugno. Era il 1981. Un anno di fatti increbili, nefasti e gravi che si concentrarono per lo più nei mesi di maggio e giugno. Si cominciò il 13 maggio con l'attentato al Papa polacco Karol Wojtyla in piazza San Pietro; si proseguì con lo scandalo della P2. Conclamato con la decisione del governo di rendere pubblici gli elenchi degli iscritti alla società segreta...

Scopri di piùScopri di più

LA QUESTIONE  delle responsabilità penali e civili degli amministratori pubblici è stata di recente molto dibattuta. Il presidente dell’Anci (associazione nazionale comuni d’Italia) Antonio Decaro, sindaco di Bari, ha chiesto perfino una revisione del Tuel. Quel testo unico degli enti locali che, introdotto nell’ordinamento con il decreto legislativo 267 del 2000, ha rivoluzionato la gestione degli Enti Locali. Le responsabilità penali e contabili di sindaci, assessori, consiglieri comunali. Un argomento quantomai d’attualità che Francesco Petrocchi, avvocato ma soprattutto per trent’anni amministratore locale, ha trattato approfonditamente nel suo  «Prontuario del consigliere comunale, guida per orientarsi negli enti locali». Un manuale dato...

Scopri di piùScopri di più

MEGLIO di tutti ha fatto il Comune di Barbarano Romano in Provincia di Viterbo. Il progetto sul «Museo Archeologico delle Necropoli Rupestri» ha totalizzato il punteggio migliore (51) e porta a casa 300mila euro. Ma l'elenco di Comuni, Enti e fondazioni, università, (ecco la lista completa dei progetti ammessi ed esclusi), che beneficeranno dei contributi già stanziati dalla Regione Lazio nel Bilancio di previsione 2020-2022 è lungo. Sono in totale 25o i soggetti giuridici che hanno partecipato al bando (ecco l'elenco dei progetti ritenuti inammissibili), promosso nel luglio scorso dalla Regione per la «valorizzazione dei luoghi della cultura», finanziato con...

Scopri di piùScopri di più

MENTANA - Lo spazio era stato strappato in extremis a una attività che lo avrebbe usato per scopi commerciali. Il contratto di locazione era pronto e l'amministrazione dell'epoca, subentrata agli scandali dei primi anni '90 del secolo scorso, faticò non poco a destinare invece la Galleria Borghese a fini collettivi. Mantenendola nella disponibilità del patrimonio comunale. L'allora sindaco Luigi Cignoni e l'assessore alla Cultura Sergio Barbadoro, consegnarono così lo spazio ad anni di intensa attività comune. Con nostalgia li ha ripercorsi sui social Marcello Ciabatti, maestro dell'arte raffigurativa, anchorman, organizzatore di eventi culturali quali mostre, premi letterari. Chiunque di noi può...

Scopri di piùScopri di più