LUI è Nicola Morra, non uno qualsiasi nel grillismo ortodosso rimasto fedele al motto al «minimo dubbio, nessun dubbio», un modo per dire che sulla legalità non si transige, non ci devono essere sfumature di valutazione. Con parole pesanti come pietre, lo scandalo di «Concorsopoli» arriva dunque nelle alte sfere del M5S, al vertice della Commissione Parlamentare Antimafia, affidate da Nicola Morra a un post su Facebook: «Mi piange il cuore a leggere di queste indagini della magistratura a carico anche di chi pensavo fosse nella mia stessa trincea - scrive -. Spero sempre che si possa dimostrare l'infondatezza di queste...

Scopri di piùScopri di più

Grazie di tutto caro Movimento 5 Stelle ma non siamo più compatibili.  Claudio Caruso, il 13^ consigliere rimasto a reggere la maggioranza consiliare del sindaco Michel Barbet, lascia il gruppo con una lunga lettera di presa di distanza.  «Se mi avessero detto il 13 aprile 2013, giorno in cui sono entrato nel MoVimento 5 Stelle, che ci saremmo seduti al tavolo con Forza Italia non avrei mai accettato di concentrarmi a sostenere un progetto politico nella terza Città del Lazio». Un fatto, l'addio del consigliere, che coincide con la mozione di sfiducia al sindaco grillino già sottoscritta e depositata da...

Scopri di piùScopri di più

GLI IDONEI nei concorsi pubblici non sono tutti uguali. Quelli politicamente sgraditi restano infatti a bocca asciutta: per loro niente posto fisso. L’evidenza è sufficientemente lapalissiana, dal momento che a scegliere nel mazzo delle graduatorie tecnicamente valide, disponibili presso altri enti e/o amministrazioni pubbliche, c’è sempre la politica che nei Comuni o alla Regione Lazio indirizza e decide. Nell’agosto scorso così è successo ai «dannati» delle graduatorie di Roma Capitale. Un esercito di 700 candidati idonei non vincitori di concorso che si è riunito in un comitato di rappresentanza, arrivato a proporsi alle amministrazioni comunali di Tivoli e Guidonia Montecelio....

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Si è messo proprio di traverso. Il «bastian contrario» dei 5Stelle Claudio Caruso, dopo avere stigmatizzato le comparsate di maggioranza al centro vaccinale di Setteville, bollate come il «contentino» della Asl Rm5 al sindaco Michel Barbet, ha cancellato la commissione Affari istituzionali, da presidente della quale si era già dimesso un paio di volte: l'organismo non tornerà più a riunirsi fino a nuove disposizioni.  I rumors non ne fanno segreto: il consigliere ragazzino è sempre più intollerante verso una gestione ristretta degli affari di stato. Intesi come faccende del Comune di Guidonia Montecelio. Quelle gestite nelle chiuse stanze...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Dopo la licenza arrivata dalla giunta regionale nell’ottobre del 2020, e il passaggio in commissione Ambiente dove il provvedimento è stato emendato, il Piano di assetto della Riserva della Marcigliana sbarca domani, mercoledì 31 marzo, in consiglio regionale per la definitiva approvazione. Un atto che al momento interessa i residenti di Parco Azzurro, alle prese con la faccenda di un traliccio elettrico della società Areti che la Città metropolitana di Roma ha collocato al centro di un’area verde a ridosso delle ville. Un emendamento ad hoc dovrebbe correggere il Piano di assetto e spostare il traliccio in altro...

Scopri di piùScopri di più

ROMA - La storia risale al 2014, sembrava un grosso scandalo ma negli anni si è rivelata priva di fondamento principalmente sotto il profilo giudiziario. L’ex sindaco di Roma Ignazio Marino è stato sempre prosciolto da qualsiasi addebito sugli scontrini e la vicenda della Panda rossa fu probabilmente montata ad arte per danneggiarlo. La storia della Panda rossa parcheggiata senza permesso all’interno della Ztl del centro di Roma, quella degli scontrini delle cene private caricate sulle carte di credito del Campidoglio si erano però talmente ingigantite sui giornali e televisioni da portare all'addio l’ex sindaco di Roma Capitale. Marino lasciò il...

Scopri di piùScopri di più