GUIDONIA - Lettere d’intenti toccanti e pregne di contenuti pubblici. Nello schema del «damose da fa'» per giorni l'imminente accordo tra Pd e il M5S ha tenuto banco nella politica cittadina, con i due protagonisti impegnati nell'estenuante attività di limatura delle missive d'amore (politico). Da un lato il possibilista Rocco Maugliani, segretario provinciale e commissario dei democratici, dall’altro Michel Barbet, il sindaco grillino pronto al passo indietro, a non ricandidarsi pur di mandare avanti i lavori sull’intesa «strategica» e di programma non solo in vista delle elezioni comunali del 2022. Ma i buoni propositi dell’alleanza subito si sono infranti contro la...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Dopo le querele (reciproche) per diffamazione aggravata su Facebook, gli screzi politici all’interno del gruppo consiliare del M5S, abbandonato da entrambi anche se in momenti diversi, scoppia la pace tra Claudio Caruso e Claudio Zarro che da ex si ritrovano assieme nel gruppo misto. Non è tutto. Zarro, dato già in coalizione con il Pd e i 5Stelle alle elezioni comunali in programma nel 2022, ha fatto il più classico dei passi indietro. Cedendo al collega, e amico ritrovato, il ruolo di capogruppo del Misto. Un rapporto rinato grazie alla mediazione politica, pensata in prospettiva, intrapresa dal consigliere...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Chiedono le dimissioni di Loredana Terzulli, presidente grillino del consiglio comunale, i cui ritardi di comunicazione hanno impedito alle colleghe la possibilità di entrare a far parte della Consulta delle donne di Anci Lazio. Arianna Cacioni (Lega); Giovanna Ammaturo (Fdi); Anna Checchi e Lorena Rossetti (AttivaGuidonia) e Paola De Domicis (Pd) sono le 5 consigliere determinate a cacciare la Terzulli. Non solo per il caso Anci, davvero clamoroso, ma per la gestione dell'ufficio di presidenza nel suo complesso. Lo annunciano le 5 consigliere in una nota stampa. «Per responsabilità sua, nessuna delle consigliere di opposizione hanno potuto partecipare alla Consulta...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Grandi manovre nel Polo civico in vista delle elezioni comunali del prossimo anno, dopo l'annuncio delle dimissioni in blocco dei tre consiglieri Mauro De Santis, Mario Valeri e Mario Proietti (NE ABBIAMO SCRITTO QUI: I tre del Polo civico si dimettono in blocco, cambia la fisionomia dell’aula e dell’opposizione), è iniziata la fase di ristrutturazione e di ampliamento dell'alleanza. Ne abbiamo parlato con Mauro De Santis, ingegnere, eletto tre volte in assemblea nel 2000, nel 2005 e nel 2017, l'ultima nell'ambito delle liste civiche vicine all'ex presidente del consiglio Aldo Cerroni. D. Si dice che nelle sue intenzioni non ci...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - Un Mario Valeri commosso dice che non si ricandiderà ma sarà a disposizione dei giovani, più o meno la stessa intenzione di Mauro De Santis, a meno di investiture da sindaco, al momento però, assieme a Mario Proietti, tutti e tre i consiglieri del Polo civico sono in procinto di dire addio all’aula. A dimettersi dopo l’ultima votazione dell'ultimo punto in calendario nella prossima assemblea (che doveva essere già convocata per il 22 giugno ma è rimasta sulla carta). Una scelta per fare «largo ai giovani» e dire basta ad una amministrazione «inutile e dannosa» le parole di...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - «Muore» il Polo civico, che nel 2017 sfidò i partiti con poca fortuna e voti insufficienti a superare la barriera del primo turno, e nasce la «costituente» delle civiche (sarà una federazione): la rivisitazione linguistica è necessaria a soddisfare le esigenze dei nuovi entrati. In campo, sullo stesso terreno, con l’ambizione di aggregare consensi oltre i colori politici, gioca però anche Claudio Zarro, ex Udc, già 5Stelle, ormai impegnato in un lavoro certosino di assemblamento del consenso bottega per bottega, condominio per condominio. È così che nella terza città del Lazio, dove salvo tracolli anticipati si voterà nella primavera...

Scopri di piùScopri di più