GUIDONIA – Interventi di manutenzione straordinaria per tre fortunati impianti sportivi. Pagati fuori appalto e con un affidamento diretto dal settore Lavori pubblici del Comune di Guidonia Montecelio per motivi d’urgenza: le abbondanti piogge delle settimane scorse avrebbero infatti determinato criticità nelle palestre di via Todini a Setteville, via Rieti a Villalba e alla Marco Aurelio di Guidonia centro. Per queste ragioni il dirigente facente funzioni Fabio Fabbietti, fresco di nomina, con determinazione del 7 novembre scorso, per gli interventi in oggetto impegnava 17.375 euro  a favore della Iab srl. Società di Grottaferrata, dall’agosto scorso aggiudicataria di un appalto di 32.624 euro, ottenuto con la formula del massimo ribasso proprio per la manutenzione ordinaria e straordinaria di tutti gli impianti sportivi.

Una gara bandita a giugno con una base d’asta di 50mila euro, assegnata con un risparmio di 17.375 euro. Somma che tornava nella disponibilità di bilancio per interventi della stessa natura, e ora utilizzata in via d’urgenza per fare fronte a tre sole criticità. Tra le tante che ogni giorno vengono indicate da cittadini e operatori, l’amministrazione ha scelto discrezionalmente, attraverso una procedura amministrativa straordinaria, di investire sugli impianti in questione. Nonostante le problematicità nelle scuole cittadine e negli impianti sportivi siano ovunque. Ad esempio nel plesso di Colle Fiorito, la Montelucci, dove la palestra presenta infiltrazioni d’acqua e nel cortile c’è un gazebo pericolante e pericoloso. Senza tralasciare le buche, segnalate a frotte su tutte le strade cittadine. Proprio per fare fronte alla emergenza dei manti stradali disconnessi, il settore Lavori pubblici aveva avviato una farraginosa e lunga procedura di gara per assegnare un appaltino di 60mila euro, mentre adesso alzando il telefono ne spende oltre 17mila euro per soli tre interventi, tra i tanti. Qualcosa non torna. E forse c’è del marcio in Danimarca. Perché contestualmente ai lavori straordinari, la palestra di via Todini veniva assegnata con regolare selezione pubblica, e nelle ore extrascolastiche, a una associazione sportiva di attivisti storici del movimento 5Stelle, candidati alle elezioni comunali nel 2014 e nel 2017. Sottolineando la bontà del lavoro che portano avanti nella comunità, la coincidenza salta agli occhi. Le competenze alla società verranno liquidate entro e dicembre. Quando si dice, interventi cotti e mangiati.

 

 

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

1Commento
  • Teresa lasala

    La palestra di via todini è un bene soprattutto per gli alunni della scuola. La sua funzionalità garantisce l’attività a tutti gli alunni e nelle condizioni in cui si trova non è utile a nessuno.

    Novembre 28, 2018

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.