Sono tutti volontari ma anche attivisti, consiglieri comunali rigorosamente 5Stelle e loro congiunti. Nasce così il Gruppo comunale della Protezione civile, progetto fortemente voluto dall’assessore all’Ambiente del Comune di Guidonia Montecelio, la pentastellata Tiziana Guida, che nel giugno di quest’anno aveva dato indirizzo per l’apertura di una selezione pubblica finalizzata alla scelta di volontari. Procedura andata a buon fine oggi con la pubblicazione dell’elenco definitivo nell’albo pretorio online (leggi qui ).  Fanno parte della squadra il capogruppo Giuliano Santoboni e la di lui consorte Emanuela Billotta; Maurizio Celani, pugile dilettante già candidato nella lista pentastellata alle elezioni comunali del giugno 2017; la grillina Loredana Terzulli, consigliere comunale del movimento; Luca Stancapiano, attivista infaticabile, animatore dei gazebo informativi fiore all’occhiello della propaganda grillina.

Su dieci volontari selezionati per il nuovo Gruppo, cinque hanno una innegabile appartenenza al partito di maggioranza di cui due sono membri della seconda istituzione del Comune. Tra gli esclusi, Costanzo Di Paolo. Fondatore più di 25 anni fa della prima associazione comunale di protezione civile, e per questo ribattezzato «il Bertolaso» di Guidonia Montecelio per la sua conoscenza di gestione delle emergenze, pare non avesse i giusti requisiti di esperienza.

In applicazione del regolamento comunale di protezione civile, tra le competenze del Gruppo ci sarà la gestione del  Coc (Centro operativo comunale), attraverso una sala adeguatamente allestita con le tecnologie necessarie a gestire al meglio l’emergenza. I volontari dovranno sottoporsi ad un adeguato corso di formazione e addestramento per essere nella condizione di intervenire nelle diverse situazioni di allarme che si presenteranno. Non è chiaro se in sostituzione delle associazioni di volontari, che sotto il coordinamento della Regione Lazio, attualmente operano in città. Un servizio in salsa gialla, quello della Protezione civile comunale, già destinato a sollevare polemiche di opportunità e domande di legittimità sulle scelte operate. La prima: può un consigliere essere al contempo volontario in un Gruppo che opera per lo stesso Comune?

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.