GUIDONIA – Se ne discuterà a novembre in commissione Lavori Pubblici. L’organismo con funzioni di verifica e controllo presieduto dal dem Simone Guglielmo ha annunciato che passerà al vaglio «le determine dirigenziali inerenti gli appalti e gli affidamenti» disposti dal dirigente di settore Annalisa Tassone APRI IL LINK E LEGGI ORDINE DEI LAVORI .

Un impegno che si preannuncia complesso, vista la mole degli atti prodotti nelle ultime settimane e/o mesi, molti destinati a innescare polemiche come spiega Alessandro Messa, capogruppo della Lega, spesso presente in commissione LL.PP. Così è stato nell’ultima seduta, quando l’attenzione si è concentrata sull’incarico professionale di progettazione esecutiva relativo alla «Realizzazione di un centro polivalente, edificio da destinare a centro anziani in località Marco Simone», finito ad un giovane ingegnere, Valerio Castigliego, scelto da Tassone con la formula dell’affidamento diretto e la giustificazione della cronica carenza di organico negli uffici comunali.

Castigliego è un nome vagamente noto ai cittadini di Guidonia Montecelio. Lo ricordano candidato alle elezioni comunali del giugno 2022 con la lista «ConsensoCivico» a sostegno di Mauro Lombardo Sindaco. Non venne eletto l’ingegnere. Tuttavia, contribuì con 78 voti personali alla riuscita del progetto civico che si impose nelle urne. Praticamente una equivalenza dei 40mila euro d’incarico ricevuti ora dalla «sua» amministrazione per «la progettazione esecutiva, direzione lavori, contabilità, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione/esecuzione e redazione del certificato di regolare esecuzione» del centro polivalente di Marco Simone. Un intervento di edilizia pubblica che costerà ai contribuenti almeno i 350mila euro già stanziati dalla Regione Lazio, se basteranno si vedrà. Affidamento a Castigliego disposto con determina dirigenziale n. 89 del 14 settembre 2023, settore LL.PP ECCOLA, APRI IL LINK E LEGGI.

Non l’unico caso, quello Castigliego, ad avere attirato l’attenzione della commissione presieduta da Guglielmo. Sotto la lente ci sarebbe anche lo strano caso della GEMMAzione degli incarichi professionali ai Gemma, stimati professionisti legati da vincoli di parentela e storicamente abituati a lavorare in pool. Qualche anno fa, a finire nell’orbita delle polemiche politiche, fu un incarico legale disposto dall’ex amministrazione di Eligio Rubeis all’avvocato amministrativista Andrea Gemma, principe del Foro e docente universitario, un nome «suggerito» dall’allora consigliere di Forza Italia Michele Venturiello (siamo nei primi anni ’10). Il fatto finì perfino sui giornali nazionali per via dell’esposizione mediatica, in quel momento, del professor Gemma in relazione ad altre vicende che lo vedevano coinvolto. L’Espresso settimanale ne scandagliò la pletora di poltrone da consigliere d’amministrazione, incarichi da liquidatore e curatore fallimentare, tre cattedre in due atenei, e un avviatissimo studio legale nella capitale – si scrisse – dell’allora avvocato 40enne Andrea Gemma, dal 2015 arrivato anche a prendersi un posto nel consiglio di amministrazione dell’Eni, indicato come «socio» nascosto della moglie dell’ex ministro Angelino Alfano, circostanze che lo investirono mentre si occupava, a Guidonia Montecelio, su incarico del Comune, del Lodo Italstudi, un contenzioso decennale pasciuto attorno al cimitero mai nato dell’Inviolata.

Leggi anche I «lodi» vengono al pettine, dopo 20 anni «l’eredità» Italstudi è un debito fuori bilancio da 1 milione di euro

Un cognome tornato alla ribalta nelle carte amministrative di Palazzo Guidoni di recente. Con la determinazione n.121 del 23.10.2023 ECCOLA, APRI IL LINK E LEGGI con la quale Tassone ha conferito, utilizzando la solita formula dell’affidamento diretto, i servizi di «ingegneria ed architettura per l’intervento d’un programma dettagliato degli interventi connessi alle celebrazioni del Giubileo della Chiesa Cattolica 2025. Intervento n. 43 – Riqualificazione urbana area comunale in località Setteville nel comune di Guidonia Montecelio» ai due tecnici Cristiano Gemma architetto e Giancarlo Gemma ingegnere, «in qualità – si legge nell’atto di incarico – di socio e rappresentante legale dello studio di via di villa Patrizi, 13 a Roma». Indirizzo dove risulta avere sede lo studio legale il professore e noto avvocato Andrea Gemma. Valore dell’incarico di progettazione? Complessivi euro 128.765,06 lordi. La commissione sarà quindi chiamata a fare luce sulla catena di eventi che ha condotto l’esercito dei Gemma agli incarichi guidoniani e se ciò sia avvenuto per l’intervento dell’avvocato Michele Venturiello, oggi tornato in aula da consigliere comunale della civica «Città Nuova», importante compagine della maggioranza che sostiene il sindaco Mauro Lombardo.

Poi, ci sono i fatti collaterali alla vicenda principale, non certo meno d’interesse: il Comune di Guidonia Montecelio, per il tramite dell’Avvocatura, ad aprile di quest’anno, aveva dato un incarico legale esterno per patrocinare l’Ente in una causa davanti al Consiglio di Stato. Attraverso due distinti atti d’impegno di spesa, venivano stanziati circa 20mila euro lordi complessivi per pagare l’onorario del professor, avvocato Giovanni Scala, il cui contributo alla causa, alla fine, si era limitato alla rilevazione di un vizio di notifica in udienza. «Compitino» facile anche per uno studente al primo anno di giurisprudenza, al quale avrebbe potuto agevolmente adempiere l’avvocato interno dell’Ente Antonella Auciello, tra l’altro incaricato di difendere gli interessi del Comune in tutti i precedenti gradi di giudizio riguardanti il medesimo procedimento (l’Ente Vs le eredi Tedeschi per una storia di espropri non andati a buon fine).  Va rammentata (anche) l’esistenza di un comune denominatore tra gli avvocati Venturiello, Gemma e Scala di cui in città si parla molto e che risiede nei ruoli che ciascuno ricopre all’università di Roma 3, dove i tre sono colleghi in quanto «docenti abilitati alla didattica nel Master “Responsabilità della pubblica amministrazione e del pubblico funzionario (civile-penale-erariale)”». Nel caso di Scala e Venturiello cultori entrambi di diritto erariale. Materia per la commissione Trasparenza presieduta dal consigliere di opposizione Adalberto Bertucci  (Fratelli d’Italia)?. Per i rumors, Bertucci sarebbe informato delle singolari connessioni, a seguito di una richiesta di accesso agli atti sull’affidamento Scala, inoltrata da un consigliere di maggioranza sempre meno convinto della trasparenza con cui vengono selezionati i professionisti e non solo ai LL.PP.

Non è tutto, c’è altro lavoro per la commissione presieduta da Guglielmo. Come l’incarico per la progettazione definitiva della palestra di piazza Martiri delle Foibe a Villalba, assegnato per 32 mila euro nel luglio scorso (determina Tassone n.46 del 24.07.2023, ECCOLA, CLICCA E LEGGI) all’architetto di Sant’Angelo Romano Alessandra Sassi, precedentemente e a lungo collaboratrice dell’ex sindaco Eligio Rubeis. E ancora, i conferimenti agostani andati all’ingegnere tiburtino Pierluigi Pietrangeli, già collaboratore dell’ente in altre procedure, che hanno fruttato al professionista 235mila euro di incarichi in relazione «all’aggiornamento del PFTE (Progetto di fattibilità tecnico-economica), direzione lavori e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione relativamente ai lavori di adeguamento antisismico ed antincendio della scuola Don Lorenzo Milani in Via Marco Aurelio a Guidonia». Incarichi ancora decisi da Tassone con il rito dell’affidamento diretto e, nel caso di Pietrangeli, nel non rispetto del principio di rotazione dei professionisti iscritti all’albo e presenti sul MePa (Mercato della pubblica amministrazione). Incarico disposto dal dirigente Tassone con determina n.53  del 30.07.2023 ECCOLA, CLICCA E LEGGI.

Non solo gli incarichi, a cui si aggiunge il capitolo degli appalti aggiudicati attraverso procedure semplificate dai settori LL.PP e Ambiente e anche Urbanistica. Se ne parlerà diffusamente (e a breve) in altri capitoli di questa inchiesta a puntate. Per rispondere alla domanda: l’amministrazione è davvero cambiata con l’avvento dei civici?. (To be continued). Questo sito d’informazione indipendente resta disponibile ad accogliere i punti di vista dell’amministrazione comunale e dei diretti interessati.


Simone di Ventura - 720
AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua trentennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.