GUIDONIA – «Sembra incredibile che questa città sia stata amministrata in questo modo per ben cinque anni». È duro il commento di Adalberto Bertucci, capogruppo di Fratelli d’Italia nel consiglio comunale di Guidonia Montecelio, in merito alla notizia apparsa su questo sito d’informazione www.elisabettaaniballi.com in merito agli errori nella progettazione preliminare della pista ciclopedonale Villanova-La Botte, errori che potrebbero arrecare all’attuale amministrazione il grave danno del mancato finanziamento di più di 4 milioni di euro richiesti per il progetto.

Leggi anche Progettano una pista ciclabile «lillipuziana», ora sono a rischio oltre 4 milioni di fondi del PNRR

«Assurdo apprendere che la pista sia stata inserita con un solo metro di larghezza, ha ben ragione la giornalista che ha raccontato la vicenda quando parla di misure lillipuziane per questa opera, vicenda che conferma la superficialità e l’incompetenza della passata amministrazione, sia quella targata M5S sia quella bicolore insieme al Pd».

Continua Bertucci: «Sono numerose le criticità, come leggiamo direttamente dall’articolo: “l’impossibilità di superare, con i tempi stretti fissati dal bando del PNRR, l’ostacolo degli «espropri impossibili» sulle aree di proprietà di Acea Spa dove incide la presenza di strutture inamovibili come le condotte idriche. È stato inoltre un errore di calcolo, accertato successivamente alla presentazione del progetto, sulle distanze di rispetto dal Fosso delle Prata a costringere gli uffici comunali a cambiare il progetto: pur mantenendo inalterati gli standard urbanistici previsti (10 Kmq), il nuovo tracciato è stato rimodulato, passando da una lunghezza di 10 a 5 chilometri e ad una larghezza di 2 metri al posto dell’uno inizialmente previsto”».

«Errori – conclude Bertucci – che mettono a rischio l’erogazione del finanziamento richiesto. Auspico che la maggioranza faccia di tutto per evitare questo problema, che arreca disagi alla città e rappresenta un danno di immagine procurato all’amministrazione tutta. Mi dichiaro fin da ora a disposizione del sindaco per un eventuale supporto in merito. Non sono stupito: questo è soltanto l’ennesimo esempio di una gestione amministrativa superficiale e grossolana patita dalla nostra città negli scorsi anni».


Simone di Ventura - 720
AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua trentennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.