GUIDONIA – Parchi e giardini (ri)chiusi, stavolta non con provvedimento sindacale ma del dirigente del settore Ambiente Paola Piseddu. Una ordinanza (documento) a quanto pare necessaria – si legge – per consentire i sopralluoghi dei tecnici comunali e delle ditte incaricate della manutenzione arborea, a fine di accertare le condizioni delle alberature dopo la violenta ondata di maltempo che si è abbattuta sulla città nei giorni scorsi. Resteranno chiusi fino a data da destinarsi il parco San Michele Arcangelo a Montecelio, il giardino attrezzato di via Vincenzo Porzio (già mezzaluna) a Colle Fiorito; i due giardini di via Monte Cervino e via Monte Bianco a Colleverde; il giardino della biblioteca di via Moris a Guidonia centro. La ordinanza dirigenziale è stata pubblicata poco fa sull’albo pretorio online del Comune di Guidonia Montecelio, Piseddu ha disposto che venga trasmessa ai gestori delle aree interessate, ma non alla Polizia municipale, organismo richiamato dalla legge al rispetto del provvedimento. Tant’è.

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

2 Commenti
  • Federico

    Non esistono giardini attrezzati in Via Monte Cervino.

    Febbraio 28, 2019

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.