GUIDONIA – Vorrebbero restituire la Pineta ai guidoniani già prima dell’estate ma è ora l’amministrazione comunale, tecnicamente e politicamente, a dover dare il proprio benestare. Cavilli e pratiche da istruire per legittimare la donazione, e il merito da spartire con la società civile e le imprese del territorio, non è per niente scontato che il sindaco 5Stelle Michel Barbet e la sua ciurma consiliare siano d’accordo, per questo i promotori adesso auspicano che «l’amministrazione comunale possa accogliere la nostra meritevole iniziativa in un’ottica futura di sinergia e collaborazione».

La proposta di pagare l’acquisto di nuove alberature che possano restituire al paesaggio oggi lunare le verdeggianti stagioni di un tempo, arriva dalla Rete d’impresa Guidonia Shopping District – una coalizione di commercianti unita e battagliera – e dal Centro per la valorizzazione del travertino romano, consorzio di promozione della famosa pietra, che «nell’intento di essere soggetti attivi nelle iniziative di valore ambientale, culturale e sociale» hanno richiesto al Comune di Guidonia Montecelio l’autorizzazione per attuare un progetto di ripiantumazione degli alberi caduti e abbattuti nella zona della ex Pinetina di Guidonia Montecelio.

«Il progetto – spiega la portavoce del Centro per la valorizzazione del travertino romano, Elisabetta Di Maddalena – prevede la ripiantumazione di quaranta essenze arboree nella zona della ex Pineta di Guidonia Montecelio. L’iniziativa tende a coinvolgere anche le scuole del territorio, in un’ottica di rigenerazione del verde cittadino e di valorizzazione paesaggistica e ambientale». Ora la palla passa nelle mani del sindaco e della giunta per le autorizzazioni del caso.

 

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.