MONTEROTONDO – «Alcuni cittadini senza rispetto per chi in questa emergenza non si è mai fermato, (Forze dell’Ordine, volontari di Protezione Civile, Croce Rossa e Guardie ambientali) dopo tutto il lavoro e la meticolosità portata avanti nella scelta graduale di riapertura di parchi e aree verdi, oggi hanno staccato più volte  cartelli e i nastri di chiusura della pista ciclabile per correre.  Vi ricordo che… è chiusa. Ci vuole rispetto e responsabilità cari sportivi e sportive. La vostra salute e il senso civico devono essere più importanti di una corsa sulla ciclabile.
Domani intensificheremo i controlli sulla tangenziale e mi riserverò di prendere provvedimenti con ulteriore ordinanza che sanzionerà i trasgressori trovati sul posto, se necessario.  I luoghi da controllare sono centinaia, ve lo chiedo per favore, non mandiamo nel cestino 2 mesi di lavoro. Non è tana libera tutti. Vi prego, ascoltatemi anche questa volta e sono sicuro che insieme sapremo rialzarci». Così poco fa il sindaco di Monterotondo Riccardo Varone sulla sua pagina Facebook.

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.
AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.