GUIDONIA – Si erano tanti amati adesso si querelano con i soldi dei contribuenti. Lo dicono le carte. Nel particolare, quelle della giunta municipale che ieri, nella seduta del 30 luglio, ha dato mandato all’avvocatura comunale di procedere con una denuncia querela per diffamazione a mezzo Facebook nei confronti del senatore grillino Mario Michele Giarrusso. La proposta, arrivata all’attenzione dell’esecutivo, è del sindaco grillino Michel Barbet che si è sentito diffamato da un post del parlamentare pubblicato il 14 luglio sul profilo social di Giarrusso del titolo «Guidonia Montecelio ovvero dove lalegalità non è ben vista». Per Bartet si tratterebbe di un contenuto lesivo «dell’immagine e dell’onorabilità dell’Ente […] e considerato che i contenuti di tale post apparirebbero pregiudicare l’immagine e l’onorabilità di questo Ente». La faida grillina prende dunque la via giudiziaria. Barbet è contro Giarrusso e il terreno dello scontro si sposta dalla politica al Tribunale di Tivoli, sezione penale. Dovesse il procedimento finire in aula, le udienze saranno imprendibili.

Elisabetta Aniballi
AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

1Commento
  • Avatar
    Giorgio Giacomini

    È normale che i mezzi uomini che arrivano troppo in alto, non sappiano gestire il potere richiesto e accordato loro da elettori incompetenti, il risultato? Vuoti intellettivi e liti anche giudiziarie con il primo che mette in dubbio il loro operato.

    luglio 31, 2020

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.