GUIDONIA – Armando Caponegro, l’assessore al Commercio e alle Attività produttive del Comune di Guidonia Montecelio, ha salutato i membri della commissione consiliare. Un commiato legato al rimpasto di giunta imminente, che porterà nel governo 5Stelle esponenti del Partito democratico: i rumors quotano due donne. Al Pd potrebbe andare proprio l’assessorato al Commercio e alle Attività produttive, e un altro tra l’Ambiente e i Servizi sociali. A dire il vero, la richiesta dei democratici si era inizialmente portata sui Lavori pubblici per via dei lavori da fare in vista della Ryder Cup 2023, si vedrà: il quadro è in fase di chiarimento. Al momento di concreto ci sono solo i saluti di Caponegro.

Decretato a ottobre 2020 dal sindaco grillino Michel Barbet, una laurea in Scienze Organizzative e Gestionali, Luogotenente in congedo dell’Aeronautica Militare specialità elettronico/informatico ed residente a Collefiorito, Caponegro lascia dopo appena un anno per fare spazio all’alleanza politica e elettorale ufficializzata ieri, lunedì 27 settembre, congiuntamente da dirigenti e amministratori di M5S e Pd.  Un comunicato stampa firmato da Barbet, dal segretario provinciale del Pd Rocco Maugliani insieme ai due capigruppo Matteo Castorino e Simone Guglielmo, rispettivamente 5Stelle e Pd, ha indicato anche 5 punti programmatici da condurre il porto entro le elezioni del 2022. I due nuovi assessori democrat dovrebbero essere uno vicino a Simone Guglielmo e Mauro Alessandri,  l’assessore regionale alle Infrastrutture di cui il capogruppo è capo segreteria, e l’altro espressione di Emanuele Di Silvio, nel 2017 il candidato sindaco sconfitto da Barbet nel turno di ballottaggio.

Cinque punti di programma così come descritti nel comunicato stampa congiunto Pd e M5S. 1) «Avviare subito bonifica e capping della discarica dell’Inviolata e continuare con le battaglie portate avanti finora da M5S e PD per scongiurare l’apertura del Tmb. Si rende necessaria la ridefinizione di una strategia sugli impianti pensando alla realizzazione di un impianto di compostaggio pubblico e di prossimità. Efficientare sempre di più interventi volti al decoro urbano e alla valorizzazione degli spazi verdi pubblici». 2) «Definire le priorità sulle linee di intervento sulle infrastrutture connesse ad un grande evento come la Ryder Cup che si svolgerà nel nostro comune nel 2023». 3) «Produrre una forte spinta affinché si realizzi una legge regionale sulle attività estrattive, così importanti per il nostro territorio, basata sul riordino del sistema delle concessioni, sull’attenzione al tema del ritombamento e del post utilizzo, e su un meccanismo premiale per la filiera corta». 4) «Dare impulso definitivo al tema del trasporto pubblico locale pensato anche come intermodalità, nodi di scambio, mobilità alternativa e connessioni con Capitale e altre città del Nord Est». 5): «Cogliere l’occasione dell’ampliamento del Centro Agroalimentare Romano privilegiando la convenienza e il vantaggio pubblico, e ridefininendo urbanisticamente tutto il comparto industriale sulla Via Tiburtina, valorizzando le aree verdi e agricole a ridosso dell’Aniene».

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.