GUIDONIA – «Un’imbarazzante avventura». Cosi definisce il sodalizio politico elettorale tra il Pd e il M5S Rocco Cisano, che con una lettera aperta annuncia di voler lasciare il Partito democratico sulle orme già percorse dall’ex capogruppo (ora nel Misto) Paola De Dominicis e da Pasqualino Rossi (NE ABBIANO SCRITTO QUI: Guidonia – L’inciucio coi 5Stelle mette in fuga gli iscritti, l’addio al Pd (anche) di Pasqualino Rossi). «Non ho condiviso – scrive Cisano – fin dal primo momento l’alleanza del Pd con il Movimento 5 Stelle né, ovviamente, il suo ingresso in Giunta. Una decisione politicamente improponibile, tanto più nel momento in cui c’erano i numeri per sfiduciare il sindaco Michel Barbet».
«Sono e sarò sempre un uomo di sinistra – aggiunge l’ex consigliere eletto nel 2014 – perché ritengo che il progressismo sia l’opportuna e necessaria lente di lettura della realtà. Ma proprio per questo non seguirò il Pd in questa imbarazzante avventura perché in stridente contraddizione con 40 anni di coerente e convinta militanza messa in discussione da logiche e strategie romane che nulla hanno a che fare con la Città».
«Ritengo, quindi, più opportuno proseguire il mio percorso politico insieme all’amica Paola De Dominicis per  portare avanti le nostre idee e i nostri valori, che sono poi quelli del complessivo sviluppo della  comunità locale e di concreta vicinanza e supporto alle fasce sociali più in difficoltà. Guidonia Montecelio – conclude Cisano – non può ridursi a essere un’appendice territoriale al servizio di politiche decise altrove».
AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.