GUIDONIA – Il ponte è chiuso da otto mesi e mezzo per problemi di sicurezza. Dopo che un automobilista in transito aveva segnalato ai vigili del fuoco delle sinistre vibrazioni. Seguiva ordinanza del comandante della Polizia locale: divieto assoluto di transito. Per riconsegnare il Ponte della Longarina alla viabilità cittadina ci sarebbero 144mila euro stanziati nel Piano triennale dei Lavori pubblici. Questa è almeno la somma calcolata dall’amministrazione 5Stelle per rimettere in sesto la fondamentale infrastruttura. I lavori dovrebbero avvenire in due tranches e in momenti differenti: un primo intervento interesserà la parte destra del ponte, il secondo, successivo, l’altro senso si marcia. Impossibile fare i lavori tutti assieme anche per motivi economici. Il Comune di Guidonia Montecelio intenderebbe procedere per lotti con un finaziamento iniziale di poco superiore agli 85mila euro. Questi, almeno, sono i termini della vicenda per come sono stati dibattuti nelle poche sedute della commissione Lavori pubblici che da mesi non si svolge con regolarità.

Ma in questa storia il condizionale è comunque d’obbligo. Dal momento che quattro mesi fa l’assessore ai Lavori pubblici Antonio Correnti, in alcune dichiarazioni, parlava di lavori da portare a termine entro l’estate: i lavori non sono nemmeno cominciati. Ma ecco cosa diceva Correnti al giornalista de Il Messaggero sul tipo di problema strutturale riscontrato e sui tempi di riconsegna del ponte: «È stato rilevato un danno puntuale – ha spiegato l’architetto assessore ai Lavori Pubblici – sulla rampa lato Colle Fiorito, dovuto probabilmente al cedimento del terreno. L’intervento prevede micropali e tiranti interni allo scatolare. Contestualmente si metterà mano anche ai giunti. Saranno introdotti elementi di rinforzo per la struttura. Mentre il lavoro in corrispondenza dei giunti riguarderà sia l’eliminazione di una sorta di “scalino” che si è creato, sia la verifica della funzionalità. lavori dovrebbero essere portati a termine entro l’estate».

Il Ponte della Longarina è un’arteria chiave della viabilità di collegamento tra il centro di Guidonia e i quartieri di Villanova e Villalba. Restando così le cose il traffico si riversa sulla ex statale Tiburtina. Per ora la sua riapertura resta una chimera, il sogno infranto di migliaia di automobilisti.

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.