GUIDONIA – Il credito vantato dall’associazione è maturato di recente, coi 5Stelle al governo della città, ma il refrain è lo stesso: non ci sono i soldi. Anche se l’impegno di spesa è stato assunto nel bilancio 2018, la fattura inviata a agosto, la liquidazione disposta con determinazione del dirigente alla Cultura a dicembre scorso, e secondo una inversione di tendenza, più volte sbandierata dai pentastellati, la copertura finanziaria era garantita. Invece no, dopo la prima tranche di 8mila euro (comprensiva di Iva) erogata a dicembre, il saldo per la prestazione dei servizi teatrali fornita dall’associazione Forza 9 per il Teatro può attendere. Perché, appunto, non ci sono i soldi.

Lo ha spiegato il sindaco Michel Barbet al direttore artistico Elisa Farina, a seguito di una delle tante sollecitazioni dirette, inoltre, gli uffici Cultura e alla Ragioneria. La tecnica del muro di gomme continua insomma, e interessa creditori recenti, solleciti e richieste di chiarimenti rimangono come sempre lettera morta. L’associazione deve incassare somme per 20mila euro iva compresa, linfa per una realtà legata al no profit, spiega Farina. Lo scorso anno l’associazione si era aggiudicata un bando per la gestione degli spettacoli al Teatro imperiale, il risultato per i critici forse non era stato il massimo sotto il profilo della qualità dell’offerta, ma il servizio lo ha comunque svolto. Ma dopo un anno tutto è fermo in Ragioneria.

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.