GUIDONIA – Un progetto culturale da assegnare a una associazione riconducibile al variegato mondo pentastellato, in alternativa a parenti di consiglieri, assessori, dipendenti comunali o di membri della stessa commissione chiamata a valutare le proposte pervenute all’Ente per l’attribuzione dell’avviso di interesse pubblico aperto un mese fa, e destinato alla individuazione del soggetto promotore di spettacoli teatrali, varie ed eventuali, nell’ambito della semi-stagione teatrale dell’Imperiale, durata del bando sei mesi, da gennaio a giugno 2018. L’indizio è già una prova, oltre che un precedente amministrativo, ed è il passaggio formale in determina di come si buttino le mani avanti per evitare, nel caso, polemiche politiche e ricorsi per sopraggiunti conflitti d’interessi.

In altro modo non può essere letta la singolare clausola, figlia di una sopraffine mente giuridica, contenuta nella determinazione dirigenziale 551 pubblicata oggi nell’albo pretorio online del comune di Guidonia Montecelio, con la quale il caposettore di Cultura e Pubblica Istruzione Domenico Nardi (già nella bufera per i pasticci sul panino da casa) nomina se stesso e un paio di altri funzionari municipali nella commissione che nei prossimi giorni dovrà scegliere il soggetto che si aggiudicherà la mezza stagione teatrale.

Dopo i soliti preamboli da copia e incolla, nell’atto controfirmato anche dal vice caposettore Rossella Solidoro, si legge di “di dare atto che eventuali possibili relazioni tra i soggetti destinatari dell’atto e amministratori o i dipendenti dell’ente non hanno interferito nell’individuazione dei destinatari del presente atto, né all’oggetto”. Con l’ aggiunta (anch’essa singolare e inusuale) che la determina in questione è conforme con le norme relative all’anticorruzione. Altro materiale per l’Anac di Raffaele Cantone? Altamente probabile. Anche ai tempi dei governi grillini.

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.