GUIDONIA – Nel social voto è finita fanalino di coda, pochi clic e Guidonia Montecelio non ospiterà la quarta edizione del Lazio Pride. La notizia è passata in sordina, ma così hanno deciso qualche settimana fa gli utenti chiamati a votare la propria città tramite la pagina Facebook e il canale Instagram di Lazio Pride. Chi avesse ricevuto più voti sarebbe arrivato in finale, ma a finire sul podio sono state Ostia, lo scorso anno già protagonista di un Pride, Frosinone primissima finalista grazie al sostegno dei social network, e Latina, su cui si è espresso favorevolmente il Comitato del Lazio Pride. Quindi, a rimane fuori dalla organizzazione nell’ordine delle preferenze sono state Albano Laziale, Viterbo e Guidonia.

Un altro fallimento dell’amministrazione 5Stelle. Certo, il sindaco e la maggioranza puntavano a condurre la sfilata arcobaleno in città seppur tra mille polemiche annunciate, per farlo si erano affidati a una associazione per i diritti civili iscritta nel registro comunale, già promotrice della istituzione del registro comunale delle unioni civili, il provvedimento che venne bocciato dal consiglio comunale nel 2015 con il voto contrario di Sebastiano Cubeddu, all’epoca voce della opposizione. Che l’associazione in questione non fosse in città rappresentativa di istanze maggioritarie era intuibile, ma che lo fosse ancor meno di un condominio è oggi matematicamente provato.

«Speriamo di poter vincere il concorso ed ospitare il Lazio Pride il prossimo anno» aveva fatto sapere uno dei pochi rappresentati dell’associazione all’indomani della candidatura, annunciata con la disponibilità dell’amministrazione. I clic però non sono arrivati e l’evento non si farà.

Leggi anche Gay Pride 2019 a Guidonia, Barbet riaccende la visione comune coi piddini liberi e uguali ma incrocia l’iceberg Cubeddu

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.