GUIDONIA – Per la tenuta della maggioranza consiliare il suo voto è indispensabile. Claudio Caruso, in caso di assenza voluta, potrebbe far mancare il numero legale e condannare perennemente i 5Stelle alle convocazioni in seconda, quando ossia l’assise non ha bisogno di una maggioranza qualificata della metà più uno dei consiglieri. Claudio Caruso è il tredicesimo, sul totale di 25 (sindaco compreso), di cui 12 all’opposizione. E dodici sembrano essere quelli rimasti saldamente nelle file grilline, a tenere in aula le sorti del governo retto dal sindaco Michel Barbet.
Uno svantaggio alla vigilia dell’approvazione del Bilancio di previsione per cui oggi (martedì 3 novembre) la Prefettura di Roma ne ha ancora sollecitato la convocazione urgentissima. Ma Caruso si è messo di traverso e la sua adesione al movimento 5Stelle è tornata a traballare. Dimostrazione ne è il fatto che si è dimesso da presidente della commissione Affati istituzionali in segno di dissenso con Barbet e i colleghi di maggioranza. Predisponendo per l’ordine del giorno della seduta di domani, mercoledì 4 novembre, l’elezione del suo successore indicato, salvo colpi di scena, nel grillino Domenico Gigliotti. Caruso soffrirebbe di gelosie verso altri assetti di potere presenti nel movimento. I bene informati parlano di scontri interni sulle modifiche al regolamento sul patrocinio legale di iniziativa di Caruso, che lo avrebbero spinto a gettare la spugna e rinunciare alla presidenza della commissione. Ma le divisioni di vedute sarebbero molto più ampie con il resto dei 5Stelle, e il consigliere di Setteville sarebbe sempre più in bilico negli attuali assetti della maggioranza. Del resto, i battibecchi con il collega Maurizio Celani non sono sfuggiti agli osservatori durante l’ultimo consiglio. Che sia proprio l’ex pugile la figura così sofferta da Caruso in questa fase? Certo è che se Caruso dovesse tornate a valutare l’ipotesi di un percorso autonomo in aula – si era parlato del movimento legato a Antonio Ingroia – i 5Stelle sarebbero definitivamente minoranza.
AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.