GUIDONIA –  Il segretario Livia Lardo «attesta» con un atto (documento comunicato stampa) a sua firma la regolarità della procedura amministrativa. Un chiarimento pubblicato oggi sul sito istituzionale nel quale di notaio dell’Ente attribuisce ogni responsabilità «a un malfunzionamento del software» nel caricamento della ormai famigerata delibera 34. Quella che nell’indirizzo della Giunta doveva aumentare il numero degli ambulanti alla festa di San Giuseppe Artigiano di Villanova e che è stata votata, approvata, quindi pubblicata sull’albo pretorio online in due differenti momenti e con diversi deliberati nell’arco di 48ore (leggi qui). Una prima volta il 12 aprile, la seconda ieri, passando per una cancellazione inusuale se non sospetta dal sito istituzionale.

Proprio Lardo, che nell’Ente garantisce la regolarità delle procedure e la legittimità degli atti collegiali su cui si esprimono la Giunta e il Consiglio comunale, era stata chiamata a spiegare come fosse possibile che un testo votato e pubblicato, quindi valido negli effetti di legge, fosse sparito dall’albo per ricomparire due giorni dopo tagliato nel Corpo. Le modifiche avrebbero infatti dovuto comportare la revoca dell’atto e un altro passaggio in giunta per la nuova approvazione. Ora si scopre che il sistema Halley di caricamento degli atti amministrativi, un marchingegno davvero complicato da capire e spiegare, non ha correttamente recepito le correzioni apportate al deliberato, creando una prima versione che era doveroso cestinare. Dunque, per il segretario generale, non esiste alcun giallo da chiarire. L’atto è stato regolarmente votato e approvato dalla Giunta il 12 aprile, al netto degli errori, non umani ma della macchina.

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.