GUIDONIA – Una graduatoria talmente recente che quando è stata proposta al Comune di Guidonia Montecelio nemmeno esisteva. È il 7 dicembre del 2020 quando la manifestazione d’interesse inviata via pec arriva a Palazzo Guidoni. Si tratta di un preavviso del Comune di Allumiere che sta per formare la graduatoria con i vincitori e gli idonei  del concorso che si è tenuto durante l’estate. Nel piccolo municipio arroccato sui Monti della Tolfa sanno che la terza città del Lazio deve assumere personale con profilo professionale C1 di istruttore amministrativo? A questo interrogativo non c’è risposta ma è tutto vero: la  giunta grillina a ottobre (e poi a novembre) ha deliberato le rimodulazioni al Piano triennale del Fabbisogno in cui vengono ribaditi anche i criteri per la scelta della graduatoria da scorrere: dovrà essere quella temporalmente più recente, proveniente dagli enti territorialmente più vicini. Non è una legge a stabilirlo ma un indirizzo politico. Un cavillo che limita le opzioni e amplia il raggio della discrezionalità. Come la racconta il sindaco di Guidonia Montecelio, Michel Barbet, presumibilmente tra novembre e dicembre, (ma la circostanza si chiarirà con l’acquisizione delle richieste di accesso agli atti già inoltrate), il Comune di Guidonia Montecelio ha interpellato i 121 Comuni della Provincia di Roma, la Provincia di Frosinone, almeno un paio di Comunità montane sulla disponibilità all’uso delle graduatorie: hanno risposto in 32. Che fine hanno fatto i risultati di quegli interpelli? Perché le 32 graduatorie, trasferite da enti diversi dal Comune di Allimiere, non sono state prese in considerazione? La risposta a queste domande è contenuta nella determina dirigenziale 154 (ECCOLA determina_n_154) del 31 dicembre 2020 che dispone lo scorrimento della «graduatoria dei miracoli»  per l’assunzione di 9 istruttori amministrativi. Il 7 dicembre il Comune di Allumiere allerta Guidonia, ma solo il 14 dicembre il dirigente al Personale Andrea Mori (che è stato anche il presidente dei commissari al concorso) firma la determina 168 di «presa d’atto» della graduatoria che è così formata e inizia a produrre gli effetti di legge: decreta i 5 vincitori e gli oltre 90 idonei che potranno essere assorbiti da altre amministrazioni. È la graduatoria più recente e Guidonia attinge. Barbet precisa in diretta Facebook venerdì 9 aprile: siamo al di sopra di ogni sospetto, abbiamo rispettato i criteri decisi dalla giunta addirittura a novembre del 2019: utilizzare la graduatoria più recente pescata dal Comune più vicino. Anche al Consiglio regionale del Lazio seguono a ruota le scelte di Guidonia. Così, a novembre 2020, l’Ufficio di Presidenza (ora decapitato dalle dimissioni di Mauro Buschini di qualche giorno fa), delibera i criteri della «graduatoria più recente» per l’assorbimento di nuovo personale, attingendo, il 29 dicembre sempre al concorso di Allumiere. Vengono assunti una quantità di politici, dirigenti e quadri del Pd da sfidare «la legge dei grandi numeri», evocata in un esposto dal consigliere comunale di Guidonia Arianna Cacioni (Lega). Una concentrazione davvero anomala che fa parte delle strane coincidenze, le tante, sulle quali adesso indaga la Procura della Repubblica di Civitavecchia, dove il consigliere regionale ex 5Stelle Davide Barillari ha presentato una denuncia.

Barillari è arrivato anche a Guidonia Montecelio per inoltrare una istanza di richiesta di accesso agli atti. Chiede, tra l’altro, di conoscere «l’elenco dell’invio della nota ai Comuni della Città Metropolitana di Roma (email, pec, ecc) e tutte le note pervenute al Comune di Guidonia Montecelio da parte dei Comuni della Città Metropolitana di Roma sulle graduatorie concorsuali vigenti». E qui sta l’altro mistero legato alla controversa vicenda. Il 15 dicembre del 2020, ovvero il giorno dopo la formazione della «graduatoria dei miracoli», anche il Comune di Rignano Flaminio determinava (ECCOLA: determina approvazione graduatoria finale concorso istruttori amm.vi), con atto del proprio dirigente, una graduatoria di idonei (profilo professionale istruttore amministrativo categoria C1) ancora più recente. Che quindi, seguendo i criteri deliberati, avrebbe dovuto avere la precedenza. Perché non è stata utilizzata? Il Comune di Rignano Flaminio è stato interpellato? Da metà dicembre e prima di formalizzare le assunzioni di Capodanno, qualcuno a Guidonia ha avviato una nuova indagine esplorativa nei 121 Comuni della provincia? Per ora di certo c’è che, nella graduatoria di Rignano Flaminio, non c’erano i grandi numeri di politici, quadri, dirigenti del Pd (e in parte del M5S e Lega) assunti alla Regione Lazio, in numerosi Comuni della provincia di Roma tra cui Guidonia che fa la parte del leone: ne prende nove.

Elisabetta Aniballi
AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.