GUIDONIA – Identificare i casi positivi e gestirli. Il Comune di Guidonia Montecelio fa da sé e si affida alla Sanitas Sas di via Lucania a Villalba per l’esecuzione dei test sierologici su tutto il personale dell’Ente, da effettuarsi subito con i metodi più affidabili e riconosciuti dalla Regione Lazio per la rilevazione di anticorpi diretti contro Sars-CoV-2. Lo ha deciso oggi, giovedì 11 giugno, il dirigente dei Lavori Pubblici/Ambiente Egidio Santamaria, nella sua funzione di «stazione appaltante» individuata dal sindaco Michel Barbet nell’ambito del Coc (Centro operativo comunale), struttura deputata all’acquisto, in via d’urgenza, di materiale sanitario necessario a fronteggiare l’emergenza.

L’appalto di servizio è stato assegnato con la determina 104 dell’11.06.2020. Santamaria ha quindi diffuso una comunicazione interna urgente indirizzata a tutti i dirigenti affinché già nelle prossime ore, previo appuntamento, i dipendenti possano contattare il centro medico e recarsi ad effettuare il test, in un momento in cui è forte per l’Ente la necessità di fornire al proprio personale sicurezza e tranquillità.

Gli immunologi hanno spiegato che «I test sierologici hanno come obiettivo la ricerca degli anticorpi specifici anti Sars-coV-2 nel sangue. Sono molto utili a fini epidemiologici o per sapere, con un semplice prelievo di sangue, se una persona è venuta in contatto con il virus . I test eseguiti sui dipendenti sono test sierologici di laboratorio quantitativi (quindi non rapidi) con metodo Elisa o Clia per larilevazione degli anticorpi della fase acuta dell’infezione (IgA/IgM) o/e quelli della fase successiva (IgG). La loro attendibilità (specificità e sensibilità) per quanto riguarda gli anticorpi IgG è di oltre il 90%. Se sono presenti tali anticorpi significa che il soggetto è venuto a contatto con il virus e potrebbe essere protetto da un’eventuale nuova infezione».

Intanto oggi, a seguito dei tamponi effettuati dalla Asl Rm5 agli 8 vigili entrati in contatto con l’agente risultato positivo nella giornata di martedì 9 giugno, si registra un secondo caso di contagio tra i rappresentanti della Polizia Locale a rischio quarantena. Lo ha capogruppo del movimento 5Stelle Matteo Castorino in un messaggio indirizzato agli altri consiglieri: «Dai tamponi effettuati sugli agenti della Polizia locale entrati in contatto con l’agente positiva è emersa una seconda positività – scrive – il sindaco ha convocato un comitato dei dirigenti alle ore 19.45 ed è in stretto contatto con i vertici della Asl. In seguito a questa seconda positività, altri agenti della Polizia locale verranno sottoposti alle misure di quarantena, nelle prossime ore sarà possibile informare sul numero esatto».

 

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.