GUIDONIA – Dai numeri dati stamattina dall’assessore ai Servizi sociali Davide Russo in commissione, dovrebbero essere complessivamente 2.100/2.200 le richieste idonee a fronte delle 2.700 arrivate all’attenzione del Segretariato sociale per l’erogazione del bonus spesa attraverso carte prepagate numeriche (circuito MasterCard) che, il Comune di Guidonia Montecelio, ha acquistato da Soldo Ltd, società milanese con sede legale a Londra. Questione di numeri. Non solo quello relativo al complesso dei beneficiati in difficoltà, causa Covid-19. Ce ne sono altri significativi in questa vicenda. A cominciare dai 7.500 euro già erogati dall’Ente per l’acquisto, appunto, delle carte: 1.200 secondo i numeri forniti da Russo, di cui 306 in distribuzione dalla mattina di oggi (mercoledì 22 aprile), alla presenza del sindaco Michel Barbet, presso la sede comunale del Centro commerciale tiburtino.

Al momento, però, le carte sono scariche. Prive di liquidità o money e non possono essere dunque utilizzate presso quell’ elenco di esercenti che l’amministrazione intende stilare ma non ha ancora formato. Uno scherzo? No, tutto vero. Del resto, la determinazione numero 30 del dirigente ai Servizi sociali Carola Pasquali, pubblicata la notte scorsa sull’albo pretorio online (ECCOLA la determina_n_30) confuta ogni dubbio: i soldi, al momento poco meno di 700mila euro sul milione interamente disponibile grazie ai finanziamenti dello Stato e della Regione Lazio, sono nelle mani della Ragioneria comunale che, attraverso mandato di pagamento, dovrà disporne il trasferimento a un conto corrente aperto dal Comune presso la società milanese. Segue il tempo tecnico per il bonifico, la consueta trafila di timbri, comunicazioni interne, autorizzazioni, una pratica che conoscono quanti hanno a che fare con la burocrazia della pubblica amministrazione. Così, quanti già entrati in possesso della carta, non potranno fare altro che riporla nel portamonete, in attesa dell’Sms di attivazione che dovrebbe giungere nelle prossime 24h. Forse 48h o forse 72h: sarà veramente così?
Intanto negli uffici si lavora per mettere a punto l’elenco degli esercenti, rigorosamente di Guidonia Montecelio, autorizzati ad accettare la carta praticando uno sconto del 10%. L’elenco dovrà essere disponibile sul portale istituzionale quanto prima, proprio quando non si sa: domani, dopodomani? Ci si sta lavorando – ha spiegato ancora Russo in commissione Servizi sociali – fatto già certo è che i beneficiari del bonus non potranno avere la libertà di scegliere dove fare la spesa.

Intanto, come detto, la prima graduatoria degli aventi diritto alle carte prepagate è stata pubblicata questa mattina sul sito del Comune. Il primo blocco, formato da 306 nuclei familiari, avrà disponibili una tantum somme che vanno da 300 a 500 euro sulla base del numero dei componenti. Al momento, il Comune ha erogato 42 buoni da 500 euro, 142 da 400 euro, 121 da 300 euro, 1 da 200 euro, per complessivi 100.000 euro circa (ECCO il primo elenco_idonei_non idonei). Nei prossimi giorni, dovrebbero dunque essere valutate le altre circa 900 posizioni già praticamente ammesse al bonus. Tutti coloro che hanno presentato domanda entro il termine stabilito del 16 aprile, sia gli ammessi che gli esclusi per mancanza di requisiti, potrebbero ricevere una email o un Sms (dei 10.000 acquistati dal Comune per la diffusione di informazioni) di risposta. In assenza di comunicazioni, chi ha fatto domanda, potrà sempre consultare le graduatorie pubblicate sul sito dell’Ente e rintracciare la propria posizione, anche tra quelle non andate a buon fine, scorrendo l’elenco dei codici fiscali. Al termine delle operazioni di finanziamento, ci saranno anche coloro che non potranno ricevere il buono per esaurimento dei fondi. In questo blocco, rischia di finire chi non si è visto accettare la domanda per il malfunzionamento del sistema informatico dell’Ente ed è stato costretto a ripresentarla con le modalità della proroga che, però, ne ha fatto slittare la pratica in coda all’elenco dei richiedenti. Seguono proteste?

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

1Commento
  • Simonetta

    Ho fatto la domanda mi hanno dato la carta ma ancora non mi è arrivato il pin

    Marzo 16, 2021

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.