GUIDONIA – Centocinquanta i tamponi effettuati sui dipendenti dell’Ente e del distretto della AslRm5, su loro famigliari e contatti fino a questo momento, o via di esecuzione. Cento dovrebbero riguardare il territorio delle AslRm5, cinquanta altre aziende sanitarie. Non solo i vigili urbani, i 58 che sono stati sottoposti per primi ai test rinofaringei. I numeri li ha forniti oggi, venerdì 12 giugno, Alberto Perra, il medico responsabile del dipartimento igiene e sanità pubblica dell’azienda sanitaria, intervenendo ad un incontro in videoconferenza con i consiglieri comunali di Guidonia Montecelio e con il sindaco Michel Barbet. La situazione emersa è critica. I tamponi per accertare l’eventuale contagio da Coronovirus sono stati affidati all’ospedale San Giovanni Addolorata di Roma dove verrano analizzati con la massima priorità, entro la giornata di domenica, come richiesto dalla stessa Asl. Intanto Barbet ha dato i numeri di giornata sui contagi. Ad oggi la città conta un nuovo infettato, legato al cluster del San Raffaele Pisana a cui è legato il contagio del vigile zero di Guidonia.

LEGGI ANCHE: Guidonia, Covid-19, il vigile zero e il secondo contagio, ora c’è attesa è per i risultati di altri 50 tamponi

 

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.