GUIDONIA – Ciao sindaco, motivi personali improvvisi mi spingono a lasciare la carica di consigliere comunale, so che ti occuperai della mia Montecelio, buena vita al Movimento e al alla città per «un futuro di risanamento e rilancio».

Le dimissioni odierne di Stefano Bufalieri, impercettibile figura delegata dal voto popolare alla rappresentanza nella seconda istituzione del Comune, prendono subito il sopravvento sui social. A darne notizia, in tempo reale, è Giuliano Santoboni su Facebook, il capogruppo si dice dispiaciuto ma sereno. Solo che a metà pomeriggio inoltrato i like languono. Pochi, tra simpatizzanti e colleghi, ne sentiranno la mancanza? In due anni di adunanze assembleari Bufalieri è stato il numero che ha fatto maggioranza, non il solo. Mai un intervento, due parole sul più o meno, mai un sussulto o dissenso oltre l’alzata di mano. Ultimamente il clima nella sua Montecelio si era fatto incandescente, tra accuse e insoddisfazioni cittadine. La chiusura della delegazione, il degrado, i parchi sbarrati, potrebbero averne condizionato la volontà. Ma tutto questo non c’entra con la scelta di abbandonare. Il cliché delle dimissioni per motivi personali continua a prevalente tra i 5Stelle addomesticati alla ragion di stato. Poco più di cento cittadini lo avevo scelto. Senza ulteriori spiegazioni sulle vere motivazioni dell’addio, dovranno farsene una ragione.

Al suo posto ora entra Loredana Roscetti, seconda dei non eletti nel giugno di due anni fa con appena 35 preferenze. Chi la precedeva, Claudio Cos, 37 voti all’attivo, siede in aula e intasca gettoni grazie alle dimissioni di Romina Polverini, chiamata a fare l’assessore e quasi subito defenestrata.  Raccontano i bene informati che Roscetti sia da tempo legata alla corrente del deputato di collegio Sebastiano Cudebbu. Che giocò ruoli determinati  ai tempi del ripescaggio della candidatura dell’avvocato per la Camera dei Deputati. Quando dopo l’esclusione dalle liste del Senato, il beneplacito ad personam arrivò direttamente dal capo politico Luigi Di Maio su intercessione di attivisti e parlamentari, amici di Roscetti. Malelingue? Congetture? Retroscenismi privi di fondamento, chiacchiere da bar? Restano le dimissioni di Bulalieri, annunciate al sindaco e quindi protocollate, per questo irrevocabili.

«Buongiorno Michel, è con grande dispiacere che ti comunico la mia intenzione di rassegnare le dimissioni dalla carica di consigliere comunale della Città di Guidonia Montecelio. Le motivazioni che mi spingono a non ricoprire più questo ruolo sono del tutto personali» Un pensiero voglio fartelo per assicurarmi che tu dia una attenzione particolare a Montecelio, che con la mia uscita perde l’unico residente in Consiglio Comunale, ma come hai sempre dimostrato sono sicuro che il mio paese è nel tuo cuore e nei tuoi pensieri, e riuscirai a dargli quell’attenzione che mille anni di storia meritano. Ti abbraccio e rinnovo gli auguri a te e alla mia Città per un futuro di risanamento e rilancio». Avanti un altro, che da qui a tre anni il posto c’è.

 

 

 

 

 

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.