GUIDONIA – Un esercito di agenti ausiliari potrà eseguire direttamente «l’accertamento delle violazioni» in materia ambientale esattamente come i «colleghi» poliziotti municipali. Lo ha stabilito il sindaco 5Stelle Michel Barbet nell’ordinanza 155 del 9 giugno 2020 che integra e modifica un precedente provvedimento dell’agosto 2017. L’atto dispone di «demandare, meglio precisando ulteriormente quanto già stabilito con la ordinanza numero 295 del 23 agosto 2017, la vigilanza sul rispetto di quanto stabilito nella predetta ordinanza, con l’accertamento delle violazioni, anche attraverso impianti di videsorveglianza, al personale della Polizia locale comprendendo gli ausiliari delle associazioni di volontariato per la tutela ambientale convenzionate con il Comune di Guidonia Montecelio».
Le associazioni individuate per il giro di vite contro le attività legate allo smaltimento illegale dei rifiuti sono la Fedra onlus, nucleo tutela ambiente, ma anche l’Associazione nazionale dei carabinieri e in pensione e l’Nvg, Nucleo volontari Guidonia, convenzionata con il Comune in ausilio alla Polizia locale. Loro compito sarà di perlustrare il territorio comunale alla ricerca degli «zozzoni» che abbandonano i rifiuti sulle strade, anche in prossimità dei cassonetti. Attività che hanno trasformato la città in una discarica a cielo aperto, infliggendo un duro colpo al decoro urbano e ambientale, determinando un rischio di natura igienico sanitaria per la salute pubblica e la sicurezza urbana.

Una lotta senza quartiere alle discariche abusive, all’usa e getta indiscriminato di mascherine e guanti contro il quale, con altro provvedimento sindacale di poche ore fa, Barbet ha già inasprito le ammende per i trasgressori portandole da 600 a 1000 euro. Attenzione dunque ai malintenzionati: d’ora in avanti l’esercito di volontari potrà contestare le violazioni a chi «inquina paga» e comminare multe salatissime a chi abbandona e deposita rifiuti sul suolo e nel suolo pubblico o privato.

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.