Da sei giorni Tekneko, la società che gestisce la raccolta di rifiuti, ha sospeso il servizio di spazzamento delle strade per i problemi tecnici di Avr, l’azienda di via degli Abeti dove il Comune di Guidonia Montecelio conferisce il tipo di rifiuto (identificato con specifico codice Cer 200303) per la lavorazione e il recupero delle terre da spazzamento, risultato: strade e marciapiedi pieni di fogliame, cartacce, immondizia. Con conseguenti disagi per i cittadini. Un disservizio che si manifesta in un periodo caratterizzato dalle forti piogge in cui la manutenzione e la pulizia di strade e caditoie, da programma delle amministrazioni, sarebbe invece da incrementare. Gli allagamenti che hanno colpito la città nelle nelle ultime ore sono stati causati anche dalla scarsa manutenzione delle strade e dalla mancata rimozione delle foglie.

La questione è stata sollevata dal consigliere di Fratelli d’Italia Giovanna Ammaturo durante la seduta di consiglio comunale di venerdì scorso. «Abbiamo appreso che il servizio di pulizia di strade e caditoie è sospeso, che Tekneko è stata costretta ad annullare gli interventi per problemi di conferimento presso l’Avr, vorremmo conoscere i motivi che stanno causando tale grave disservizio».

Tekneko fa sapere di avere ricevuto una comunicazione da parte di Avr in cui si informava dello stop al conferimento, «siamo stati costretti a interrompere il servizio nostro malgrado». Da giovedì scorso i dipendenti assegnati allo spazzamento delle strade sono dunque in ferie in attesa che il lavoro possa riprendere. Durante il consiglio comunale scorso, Alessandro Cocchiarella (5Stelle), in risposta a Ammaturo, ha spiegato che il problema sarebbe determinato dalla chiusura della discarica di Colle Fagiolara a Colleferro dove Avr smaltisce i sovvalli, ovvero il materiale di scarto originato dal trattamento dei rifiuti che, a seconda dei casi, può essere soggetto, dopo una ulteriore raffinazione, ai processi di smaltimento in discarica. Ma ci sarebbero anche motivi economici alla base della serrata decisa da Avr. Come creditore del Municipio, la società che tratta e recupera anche plastica e metalli, non avrebbe gradito i solleciti degli uffici comunali e sopratutto gli importi richiesti.

Intanto il servizio di spazzamento ordinario è interrotto su strade e marciapiedi, compresa la centralissima via Roma nei giorni dello shopping di Natale, al cimitero e nei luogi pubblici ovunque sommersi dal fogliame. Con grave nocumento al decoro pubblico e disagi dovuti all’ostruzione del sistema di drenaggio dell’acqua piovana a causa delle foglie.

 

 

Elisabetta Aniballi
AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.