GUIDONIA – Un consigliere dell’assemblea capitolina del Pd; un ex consigliere comunale 5Stelle a Civitavecchia, attualmente impiegato nella segreteria del grillino consigliere regionale Devid Porrello alla Pisana; un assessore di area democrat (ex segretario dei giovani democratici) al Comune di Isola del Liri in provincia di Frosinone. Ma anche un addetto stampa già assegnato allo staff dell’organo di vertice del Comune di Alatri; una avvocatessa in procinto di accomodarsi nella giunta del sindaco leghista di Civitavecchia Ernesto Tedesco. È un carico di nuovi dipendenti Vip della politica quello che la Befana porta negli uffici del Comune di Guidonia Montecelio e perennemente, fino alla pensione, sulle spalle dei contribuenti. Tutto grazie all’amministrazione grillina del sindaco Michel Barbet, che sembra avere adottato i metodi del manuale cencelli, in passato tanto bistrattati dal movimento.

Infatti, sulle nuove assunzioni improntate già dal mese di ottobre (Guidonia, la grande infornata delle assunzioni senza concorso, in 64 prendono il posto grazie alla giunta grillina), le carte cominciano a parlare. In particolare la determina 154 del 31 dicembre 2020 con all’oggetto: «Assunzione con contratto a tempo indeterminato di numero 9 categorie C1., profilo professionale istruttore amministrativo da graduatoria di selezione pubblica di altro ente». Nel caso, quella del Comune di Allumiere. Generata da un concorso pubblico per titoli ed esami bandito nel 202o. Selezionata attraverso il criterio temporale della «graduatoria più recente» e con modalità discrezionali dagli uffici comunali di Guidonia. Le indicazioni della giunta, erano già arrivate con la delibera 101 del 1 ottobre 2020, supportate dai pareri tecnici del segretario generale Livia Lardo. E certamente nessuna graduatoria nella disponibilità dell’Ente, tra quelle acquisite con gli interpelli fatti recapitare a tutti i Comuni della provincia di Roma fin dal mese di novembre, poteva essere «più recente» di quella prodotta da Allumiere. Formalizzata solo il 14 dicembre con la determinazione 168 di quel Comune.

Il 7 dicembre, dal Comune di Allumiere, avevano scritto a Palazzo Guidoni: stiamo per formare una graduatoria, siete interessati? Visto come sono andate le cose l’interesse c’era. Così, il 29 dicembre, seguiva la firma della convenzione tra i due enti. Il 31, all’albo pretorio del Comune di Guidonia Montecelio, veniva pubblicata la determina 154. Che contiene l’elenco dei Vip in via di assunzione con contratto di lavoro del comparto Enti Locali a tempo pieno e indeterminato. 

Si tratta di Matteo Manunta, già consigliere comunale 5Stelle al Comune di Civitavecchia, presidente della commissione Ambiente, ex consigliere alla Città metropolitana di Roma dove è stato vicepresidente della commissione Lavori Pubblici e delegato del sindaco metropolitano, Virginia Raggi, per Ambiente, Polizia, Protezione Civile e Tutela del territorio. Quando è libero da impegni istituzionali, risulta impiegato anche negli uffici di via della Pisana, nella segreteria del consigliere regionale grillino Devid Porrello. La prova della trasparenza premia ancora i 5Stelle. Ma anche i Pd conta su una sua rappresentanza di spessore nella infornata dei nuovi dipendenti. Arriva infatti Marco Palumbo, classe 1966, una sfilza di lavori alle spalle e uno scranno all’assemblea capitolina nel gruppo del Partito democratico, un vero numero uno che ha scelto il posto fisso e di venire a fare l’impiegato al Comune di Guidonia Montecelio.

I democrat, quando si tratta di farsi ben rappresentare negli apparati della pubblica amministrazione, non sono secondi a nessuno. Anche il segretario dei giovani democratici dell’Isola del Liri, presso il cui Comune attualmente è assessore, prende il posto a Guidonia Montecelio. Si chiama Massimo D’Orazio. Tra i nuovo assunti c’è anche Marianna Galletti, avvocatessa di Civitavecchia a un passo da un’ importante carica istituzionale. E Riccardo Strambi: addetto ai lavori cooptato alla Regione con contratto a termine, giornalista già nello staff del sindaco di Alatri (Frosinone), nemmeno a dirlo del Pd sostenuto da una amministrazione di sinistra. Quella di Allumiere? Praticamente una graduatoria dei miracoli.

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.