Il consigliere di Noi con Salvini: ha dovuto pensarci il gestore Innocenzo Morasca. Grave negligenza della amministrazione pubblica che mette a rischio la incolumità dei visitatori

GUIDONIA – Chi ha controllato la stabilità delle alberature del cimitero comunale? Nessuno, anche se l’area del camposanto era interessata, al pari della pineta di via Roma e di altri parchi pubblici, dalla ordinanza di chiusura firmata dal sindaco Michel Barbet nella circostanza della nevicata del 26 febbraio scorso. Però, a differenza degli spazi ludici sottoposti a verifica – anche se solo dopo il grave incidente del marzo scorso nel quale una giovane donna è rimasta gravemente ferita per il crollo di un pino all’interno del parco di via Roma – del cimitero l’amministrazione non si è affatto preoccupata. Uno svarione, una grave negligenza stigmatizzata in queste ore da Giovanna Ammaturo, consigliere di Noi con Salvini.

Né il sindaco né l’assessore all’Ambiente Tiziana Guida si sono dunque presi la briga di controllare la stabilità delle alberature all’interno di uno dei luoghi aperti al pubblico più frequentati della città. Lo ha fatto però il privato. Innocenzo Morasca, il titolare del consorzio Comor che gestisce la struttura in via di una convenzione trentennale con l’Ente, preoccupato della stabilità dei circa 100 cipressi presenti nel camposanto, ha chiamato un agronomo a proprie spese. Le risultanze delle verifiche, tutt’altro che rassicuranti, saranno consegnate a ore agli uffici preposti, al sindaco e ai carabinieri forestali. Una dimenticanza della amministrazione 5Stelle che per Ammaturo non trova giustificazioni , “non appare nessun segno tangibile che i protocolli di sicurezza abbiano interessato la struttura – dice il consigliere –  Sembra quasi che questo patrimonio arboreo sia passato nel dimenticatoio e comunque nessuno degli uffici preposti abbia posto la dovuta ed adeguata attenzione. Non si può mettere a repentaglio così la vita dei cittadini”.

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.