GUIDONIA – Se i cinghiali mettono a rischio l’incolumità pubblica nelle aree urbanizzate è il sindaco a dover intervenire con una ordinanza contingibile e urgente. Nel caso di Guidonia Montecelio è Michel Barbet ma il parere fornito dalla Regione Lazio riguarda tutti i Comuni. A sollevare il caso presentando una diffida verso tutti gli enti coinvolti nell’emergenza fauna selvatica, ovvero Regione, Comune e Città metropolitana di Roma, erano stati i consiglieri di opposizione Arianna Cacioni (Lega), Giovanna Ammaturo (FdI) e i civici Mauro De Santis, Mario Valeri e Mario Proietti con l’appoggio di Michele Venturiello, avvocato e presidente dell’associazione Setteville in Comune. Ora la Regione ha detto la sua: «La risposta della Regione Lazio al nostro esposto è esauriente e inequivocabile – dicono i consiglieri in una nota stampa – la responsabilità di gestire la fauna selvatica, tra cui gli interi gruppi di cinghiali, che arrivano ormai direttamente all’uscio di molte case di Parco Azzurro e Setteville, è del sindaco Michel Barbet. Infatti, malgrado se ne sia dimenticato spesso in questi anni, Barbet è custode dell’ordine e della sicurezza pubblica nel territorio della Città dell’Aria ed è a lui che spetta, come ricorda la Direzione regionale agricoltura -area politiche di prevenzione e conservazione della fauna selvatica, l’attivazione delle ordinanze contingibili e urgenti per fronteggiare le emergenze (come questa). Non ci meraviglia di certo che in un’amministrazione come questa, che in questi anni di mandato ha sempre messo in campo un disastroso mix di incompetenza e noncurante disinteresse, nessuno si sia preoccupato di predisporre un Piano di azione da sottoporre alla Regione Lazio, finalizzato a contenere la proliferazione di questi animali selvatici e pericolosi. Siamo soddisfatti – concludono – che il nostro intervento sia stato fruttuoso per fronteggiare un pericolo all’incolumità dei nostri cittadini. Trasmetteremo ora tutte le carte al Comune di Guidonia, intimando un intervento sollecito da parte del primo cittadino».

Cinghiali scorrazzano nei giardini delle abitazioni e nelle aree verdi di Guidonia Montecelio, si moltiplicano  le segnalazioni dei cittadini, allarmati dalle sempre più frequenti incursioni in pieno centro abitato di questi animali selvatici. Le zone principalmente interessate sono Parco Azzurro, Colleverde, Marco Simone e Setteville, proprio per questo è verosimile che arrivino dalla Riserva della Marcigliana, spinti dalla ricerca di cibo.  «Serve ora un intervento che salvaguardi i cittadini e la fauna selvatica, prima che la situazione peggiori. Nelle scorse settimane alcuni residenti di via Giusti si sono trovati i cinghiali in giardino, mentre una famiglia che abita in Via Spagna si è imbattuta in un intero gruppo di esemplari. Non va meglio ai cittadini di Parco Azzurro. Ci era nota la situazione – hanno sostenuto i consiglieri nell’esposto -. Purtroppo ad incidere sul fenomeno c’è lo stato di sporcizia in cui versano le strade di Guidonia Montecelio, spesso e volentieri trasformate in vere e proprie discariche a cielo aperto».
AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.