GUIDONIA – Variazioni della spesa corrente, riconoscimento dei debiti fuori bilancio, accertamenti dei residui attivi e passivi che non sembrano avere mai fine. Dopo  un anno commissariale, un altro di amministrazione 5Stelle a guida del sindaco Michel Barbet (in sella ormai da oltre 365 giorni), i conti comunali continuano a non tornare. Nonostante la ricca cassa dell’Ente che, a occhio e croce, dovrebbe consentire una disponibilità di circa 37milioni di euro. Tra entrare ordinarie (definite dalle imposte comunali introitate) e straordinarie derivanti dal piano di riequilibrio dei conti, Guidonia Montecelio è un comune ricco che però stenta a trovare una quadra tra entrate e uscite. Colpa (anche) di una macchina burocratica farraginosa, della paura dei 5Stelle alla guida del governo cittadino di amministrare indirizzando gli impegni spesa. Sta di fatto che, tra riconoscimenti (ulteriori) dei debiti fuori bilancio, riaccertati di continuo dalle sentenze passate in giudicato, e i crediti vantati dai fornitori (che quotidianamente spuntano dai cassetti di qualche settore) sono ben 25 i punti economici iscritti all’ordine del giorno del consiglio comunale in programma lunedì 30 luglio. Tutti propedeutici all’assestamento di bilancio di settembre. Gli addetti ai lavori, di maggioranza e opposizione, si preparano a una lunga maratona.

Elisabetta Aniballi
AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.