GUIDONIA – Di nuove selezioni pubbliche, aperte ai giovani che negli anni, almeno gli ultimi dieci, abbiano maturato i titoli per aspirare al posto fisso non se ne parla. L’amministrazione 5Stelle punta ancora allo scorrimento delle graduatorie (ritenute «tecnicamente valide») di vecchi concorsi per l’assorbimento in pianta organica di 26 nuovi dipendenti, operai, collaboratori e istruttori amministrativi o tecnici, soprattutto del dirigente che andrà a sostituire Maria Lombardi, in partenza il 1 luglio per il Comune di Rieti. Proprio la partita per l’avvicendamento al vertice dei settori Finanze e Personale potrebbe riservare qualche sorpresa esilarante.

Per ora la procedura avviata per la individuazione di tutti i profili – lo prevede la legge – è quella dei bandi per le mobilità volontarie. Già pubblicati sul portale istituzionale del Comune di Guidonia Montecelio. Funziona così: i dipendenti di altri enti in possesso dei requisiti richiesti, presentano domanda per venire a lavorare a Palazzo Guidoni.  Il rischio però che «i succitati bandi di mobilità» vadano deserti è alto. Scritto chiaramente nella delibera di giunta numero 50 del 7 giugno 2019 con cui l’esecutivo di Michel Barbet – in stato confusionale, incapace  nel tempo di una efficace programmazione delle assunzioni, tutt’ora privo dell’assessore al Personale – «rettifica» (ancora) il Programma sul fabbisogno di personale per il triennio 2019-2021, varato il 31 marzo scorso. Un flop eventuale al quale la giunta 5Stelle ha già previsto di fare fronte con lo scorrimento delle graduatorie «presenti all’interno di questo Ente». Approvate a suo tempo e relative agli ultimi concorsi svolti (per la individuazione dei vari profili amministrativi) tra gli anni 2008-2011.

Proprio alla graduatoria del 2008 (graduatoria_finale di_merito_dirigente amministrativo)  i 5Stelle avevano attinto, nel dicembre dell’anno scorso, per l’assunzione di Carola Pasquali. Un elenco di candidati idonei, non vincitori di concorso, dal quale potrebbe ora uscire il nome del sostituto di Lombardi. Nel caso in cui la procedura di mobilità non andasse a buon fine, come ampiamente accaduto in passato  (leggi qui).  Sono passati anni e acqua sotto i ponti, ma il primo degli idonei, in posizione utile per ottenere l’assunzione a tempo indeterminato è Giovanni Pascone, altrimenti detto «superconsulente», così almeno è noto alle cronache giudiziarie. Già funzionario del Comune di Pomezia,  napoletano, classe 1962, avvocato, quattro lauree e due specializzazioni, un curriculum da far rabbrividire, è stato consulente giuridico della Presidenza del consiglio, ex magistrato della Corte dei Conti e consigliere del Tar. Nel 2008 è arrivato nella terza città del Lazio per sostenere il concorso (bandito dall’allora amministrazione di centrosinistra) per un posto di dirigente amministrativo (vinto da Gilberto  Pucci). Nel 2009 però fu accusato di non aver dichiarato al fisco compensi per circa 40 milioni di euro nell’arco di circa due anni per un totale di Iva sottratta all’erario per oltre i 16 milioni. Poi altre vicissitudini giudiziarie, dalle cronache si apprende di almeno due condanne in primo grado, una impartita dal Tribunale di Latina,  nonché quelle per danno erariale per i tanti incarichi assunti contemporaneamente presso enti pubblici, per cui la Corte dei Conti del Lazio gli ha imposto di risarcire 2,6 milioni di euro. Solo in caso di rinuncia di Pascone, il posto di dirigente andrebbe a Corrado Cardoni, funzionario del settore Commercio, avvocato. Meglio di un rebus, per la soluzione non manca molto, si attendono solo gli sviluppi.

Leggi anche Assunzioni dirigenziali in Comune, i «professionisti» della «mobilità» hanno fatto tappa a Guidonia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.