GUIDONIA – L’avviso esplorativo del 29 ottobre 2021 così riportava: «Alla scadenza del termine di presentazione, potrà essere nominata una commissione giudicatrice per valutare, in seduta riservata, complessivamente e comparativamente, i progetti tecnico-gestionali presentati». Dunque la commissione è stata nominata (determina numero 89 del 9.11.2021). Composta da Egidio Santamaria e Cristina Zizzari, rispettivamente dirigenti ai Lavori pubblici e Urbanistica. Al momento però in cosa si sia sostanziato il lavoro dei commissari è un’incognita. Destinata a diventare una inutilità. Le sole due offerte pervenute per l’assegnazione del Palazzetto dello sport del Bivio di Guidonia, una volta comparate, hanno escluso la Eurobasket Roma, società che inizialmente si intendeva valorizzare con una aggiudicazione diretta, e portato l’indirizzo politico (di Pd e M5S) ad entrare a gamba tesa nel lavoro dei commissari con una proposta di accordo tra le due contendenti, la Eurobasket (appunto) e la Fipav (Federazione italiana Pallavolo). Quest’ultima, nella valutazione dei requisiti, è indicata dai rumors quale «vincitrice» dell’avviso esplorativo. Ovvero della procedura ad evidenza pubblica avente come finalità la scelta della migliore offerta (soprattutto economica) per l’affidamento oneroso della struttura  per la durata di 10 mesi (novembre 2021 agosto 2022).
La gamba tesa dell’indirizzo politico ha comportato un incontro allargato alle parti a gara aperta. Ossia, con la commissione nella sua autonomia ancora al lavoro e la procedura in via di aggiudicazione, il sindaco grillino Michel Barbet, l’assessore ombra allo Sport (e vice sindaco) Elisa Strani, il dirigente di settore Carola Pasquali, lo scorso giovedì 18 novembre hanno incontrato i dirigenti delle due società sportive e assunto la decisione: sarà un affidamento congiunto. Secondo i seguenti termini: l’Eurobasket disputerà nel Palazzetto tutte le gare casalinghe del campionato A2 con l’uso esclusivo dell’impianto dal martedì precedente per poter effettuare gli allenamenti. Dal lunedì al lunedì della settimana successiva, il Palazzetto sarà invece appannaggio dalla Fipav (il giorno del lunedì sarà dedicato al centro di qualificazione regionale maschile e femminile in alternanza). Secondo i soliti molto bene informati, nella bozza di accordo tra le parti – un verbale in rappresentanza dell’Ente sottoscritto dallo stesso Barbet e al momento dalla sola Eurobasket – Elisa Strani avrebbe preteso l’obbligo di utilizzo  per le squadre di serie C femminile e di serie D maschile del basket dilettantistico locale (i costi sarebbero a carico di Eurobasket per il divieto di sublocazione previsto dal bando/avviso).
Le due squadre sarebbero quelle dell’associazione sportiva dilettantistica Guidonia Basketball Academy e della Adsd Basket Guidonia, quest’ultima nell’orbita delle attività di dirigente sportivo di Vito Telesca, già candidato al consiglio comunale col M5S e pilastro del Carnevale guidoniano . La prossima gara casalinga della Eurobasket è prevista domenica 28 novembre, potrebbe essere la prima dispustata al Palazzetto di via Antonio De Curtis. Presente il sindaco con l’armamentario delle grandi occasioni: nastro, fascia e forbici. Applausi numerosi e selfie a gogò degli accompagnatori.
AUTORE: Elisabetta Aniballi

Blogger e Giornalista professionista. Nella sua venticinquennale carriera ha maturato esperienze prevalentemente nella carta stampata senza mai nascondere l'amore per la radio, si occupa inoltre di comunicazione politica e istituzionale.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.