di Claudio Zarro - NEGLI ANNI '90 (del secolo scorso) la lottizzazione era qualcosa di normale. Nell'informazione come nella politica. Famosa è la frase pronunciata dal giornalista Bruno Vespa nel '92 quando dichiarò che «il suo azionista di riferimento» era la Democrazia cristiana. Per chi è appassionato di politica e giornalismo, come il sottoscritto, vedere messo in pratica un piccolo manuale Cencelli anche qui a Guidonia Montecelio, determina la sconfitta di tutti coloro che parlavano di CAMBIAMENTO. Uso apposta le lettere maiuscole perché l'ironia talvolta supera la fantasia ed il tempo è galantuomo. Sono uscito dal M5s, con la collega Loredana Terzulli, ad inizio 2020,...

Scopri di piùScopri di più

di Mauro De Santis -  DEI FALLIMENTI della giunta Barbet ne sono a conoscenza tutti, dei disastri e delle incapacità pentastellate ne sono piene le cronache ed i cittadini le vivono quotidianamente sulla propria pelle. Per questo mi sento in dovere di attirare l’attenzione su un fatto subdolo e insidioso che, stando alle cronache ed alle voci di palazzo, potrebbe avvenire in questi giorni: un accordo di basso livello fra forze politiche ufficialmente contrapposte con il solo scopo della spartizione del potere. Una manovra di palazzo che allontana ancora di più i cittadini dalla Pubblica Amministrazione e mina ancora di più la già...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - L'alleanza col Pd necessaria alla sopravvivenza dell'amministrazione 5Stelle è materia di incontri che sono a uno stadio avanzato. Le indiscrezioni, confermate da più parti, danno il dem Emanuele Di Silvio a un passo dalle dimissioni da consigliere comunale per entrare nella nuova giunta giallorossa. Dove siederebbe alla destra di Michel Barbet nel ruolo di vicesindaco con pieni poteri. Le deleghe che piacciono al Partito democratico sarebbero inoltre i Servizi sociali, il Personale da cui dipendono le nuove assunzioni, i Lavori pubblici dove «transiteranno» le opere legate alla Ryder Cup d'interesse per l'altro dem Simone Guglielmo, nella doppia veste...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - La Lega non raccoglie l'appello del sindaco 5Stelle Michel Barbet. Lo fa attraverso il suo consigliere Arianna Cacioni che in una nota stampa parla di «no a qualsiasi accordo in consiglio comunale. Mentre il Pd lavora agli accordi noi prepariamo la mozione di sfiducia al sindaco». «Il richiamo è al «bene della città» ma il sottotitolo è chiaro: non mollo la poltrona e con essa i 3mila al mese di indennità. I 5Stelle sono ormai minoranza in consiglio comunale - scrive Cacioni - l'avventura del governo grillino ha un brillante futuro alle spalle, Michel Barbet però non si arrende e...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA «Barbet ha fallito, insieme ai suoi inesperti compagni del 5Stelle guidoniani. Sono stati incapaci di amministrare Guidonia Montecelio. Ora, se amasse questa Città un centesimo di quanto l’amiamo noi, si dimetterebbe chiedendo scusa per il disastro di cui è responsabile». Così i i consiglieri comunali del Polo civico Mario Proietti, Mario Valeri e Mauro De Santis in una nota stampa. «Invece - aggiungono i tre - come fanno gli imprenditori che non sapendo far fronte ai debiti che accumulano con la mala gestione si rivolgono agli usurai per evitare la bancarotta, il sindaco si rivolge a quei consiglieri di opposizione disposti...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - «L’ipocrisia non può essere il collante per restare attaccati alla poltrona», dichiarano Giovanna Ammaturo consigliere di Fratelli d’Italia unitamente al coordinatore Mario Pozzi. Ammaturo, che proprio in un incontro istituzionale con il sindaco 5Stelle Michel Barbet, lo aveva invitato a prendere atto della disfatta. Il sindaco oggi, dopo le riunioni notturne a Roma tra i vertici del Pd e M5S, ha invece ufficializzato l’apertura a tutte le forze politiche responsabili. «L’amministrazione pentastellata – aggiunge l’Ammaturo - in tre anni ha dimostrato solo di essere supponente, inadeguata e inidonea a governare. Ha permesso a molti di triplicare il Mod...

Scopri di piùScopri di più