LE LISTE CIVICHE (quelle vere) si dicono espressione della maggioranza silenziosa o società civile, a Guidonia Montecelio, ma anche a Fonte Nuova, sono al contrario il fenomeno che da destra a sinistra regola il meccanismo dei vasi comunicanti in cui i professionisti del voto (o potere) tendono a riempire il vuoto della politica. Una volta c’erano i signori delle tessere che condizionavano il funzionamento dei partiti e le loro scelte elettorali, nel declino dei partiti, i capibastone di andreottiana memoria, si sono trasformati in promotori di liste civiche: giocando la carta della non appartenenza prendono le distanze dalla vecchia politica...

Scopri di piùScopri di più