GUIDONIA -  Un provvedimento approvato per ampliare le postazioni del commercio ambulante in occasione della festa di San Giuseppe artigiano a Villanova. Pubblicato sull’albo pretorio venerdì 12 aprile e subito scomparso dai radar della trasparenza. Cancellato da una «manina» anonima. L’atto è poi riapparso nella tarda mattinata di oggi modificato nel deliberato senza passare da nuova votazione. Dei quattro punti inizialmente previsti ne rimanevano solamente due, quelli generici e ininfluenti. Un caso di manipolazione amministrativa esercitata con consapevole determinazione che potrebbe prefigurare la fattispecie di falso in atto pubblico?. Così, senza subito entrare nel merito dei contenuti, la prima rilevazione è...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - La polemica che ha ispirato la difesa diventa superflua rispetto al numero di medaglie appuntate a una a una sul petto dell’assessoressa alla Cultura e Pubblica istruzione Elisa Strani. Palestre e biblioteche riaperte, teatri tornati agibili e fruibili, l'elenco è lungo e lo stila su Facebook Matteo Castorino. Il piccolo (giovane) cantore di fiabe guidoniane sfodera insomma il miglior talento a difesa dell’avvocatessa, a suo dire messa falsamente in discussione nel ruolo da una stampa falsa e tendenziosa. Il termometro sul gradimento interno al 5Stelle dà in realtà la signora di Pichini ai minimi storici, non certo da ieri...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - È uno dei titoli più popolari del cinema italiano che Emanuele Di Silvio sceglie per meglio rappresentare le istanze tradite. Nel «Tutti a casa» invocato dal consigliere democrat c’è il fallimento di una amministrazione e con essa della sua classe dirigente. Quella nata dal niente in una serata qualunque della primavera 2017. Avrebbero raccontato i dissidenti: fummo una settantina a decidere, per alzata di mano. Per tanti di noi era un sogno. Oggi di quella stagione resta l’aspra attualità. La complessità della questione guidoniana non lascia alternativa a quel «Tutti a casa», che nella trama cinematografica è appunto...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA -  Non da oggi il Comune di Guidonia Montecelio avrebbe potuto (e dovuto) incassare almeno 50mila euro l’anno dallo smaltimento degli indumenti usati, classificati come rifiuti da apposito codice Cer, invece continua a riscuoterne appena 11mila. Come nel 2011, (determina) anno a cui risale l’ultimo affidamento del servizio poi prorogato Ad libitum a una cooperativa romana. Una vicenda segnata da palesi illegittimità nelle procedure amministrative, da omissioni d'atti d'ufficio, da una costante inefficienza dell' indirizzo politico  (oggi i 5Stelle al governo della città), nel 2015 passata per il tentativo fallito di aggiudicare il servizio attraverso una nuova gara d'appalto. Così, mentre in Italia il circuito...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - «Un piccolo passaggio che potreste fare, quello è culturale, è introdurre il reato di femminicidio, non costerebbe nulla, pensateci». Lo ha detto stamane, auspicando presto l'intervento del Parlamento, il Procuratore capo di Tivoli, Francesco Menditto, rivolgendosi alla senatrice 5Stelle Nunzia Catalfo durante la cerimonia inaugurale del centro antiviolenza di Setteville. Un servizio già operativo, esteso a una popolazione di 600mila persone, di cui 90mila residenti a Guidonia, ha ricordato Menditto presente in via Todini 87 assieme al consigliere regionale del Pd Eleonora Mattia,  al sindaco pentastellato Michel Barbet, al vice Davide Russo, al presidente del Consiglio comunale Angelo Mortellaro,...

Scopri di piùScopri di più

GUIDONIA - L'ultimo termine per la presentazione della offerte era alle 12 del 5 aprile, ma la gara per l’affidamento del servizio di Tesoreria comunale è andata deserta. Lo comunica oggi la stazione appaltante, la Città metropolitana di Roma, sul portale istituzionale. Il Comune di Guidonia Montecelio ha stanziato circa 70mila euro per un appalto triennale ma non si è presentato nessuno. Così la proroga del contratto - decisa nelle more della procedura di gara a dicembre 2018 – riconosciuta fino al 30 giugno 2019 al concessionario uscente, il Monte dei Paschi di Siena, dovrà, con molta probabilità, essere (ancora)...

Scopri di piùScopri di più